L’Arte nel Cuore: l’integrazione sale sul palco

0
1070
arte nel cuore

Si chiama l’ Arte nel Cuore ed è un progetto per abbattere le barriere nel mondo dello spettacolo. Un sogno, quello di vedere ragazzi disabili e normo-dotati esprimersi insieme su un palcoscenico, che si concretizza in un’Accademia romana a due passi dal Tevere.

L’idea de L’ Arte nel Cuore nasce dai propositi di Daniela Alleruzzo, Presidente dell’omonima associazione (“L’ Arte nel Cuore Onlus”, appunto), la quale ha voluto dare vita ad un progetto “semplice” perché in fondo, come recita lo slogan della scuola, “Dove c’è talento non esistono barriere!”. Formare veri talenti, indirizzandoli nello sviluppo delle proprie potenzialità e preparandoli ad affrontare il futuro professionale, è lo scopo primario dell’Accademia che si trova a due passi da Viale Marconi e dal Lungotevere. Basata su programmi di formazione quinquennale, l’ Arte nel Cuore presenta insegnamenti nelle più varie discipline dello spettacolo: dalla danza alla recitazione, dalle tecniche di doppiaggio al canto.

“L’Accademia è il primo progetto europeo di educazione artistica rivolto a persone diversamente abili e normo-dotate che persegue lo scopo di superare le barriere culturali e mentali attraverso la condivisione di un’esperienza.” Non solo la progettazione di una struttura priva di barriere architettoniche fisiche, dunque, ma anche – e soprattutto – un grande impegno per far superare quelle mentali che ancora risultano troppo diffuse in tanti settori della vita quotidiana e in particolare nell’ambito lavorativo. Questi i due grandi pilastri alla base della scuola che nasce, come spiega la Presidente dell’ Arte nel Cuore, da un bisogno: quello di fornire la possibilità di sviluppare le proprie doti artistiche anche a persone diversamente abili, costrette spesso a scontrarsi con l’attuale mancanza di offerta di servizi ma soprattutto di un ambiente (integrato) nel quale affrontare il percorso d’apprendimento.

Nata in risposta ad un bisogno reale e realizzata da una Onlus impegnata nel settore, l’Accademia dell’ Arte nel Cuore è studiata nei minimi dettagli, dal piano didattico alla presenza di un’equipe psico-pedagogica. Quest’ultima apporta un contributo fondamentale al processo di apprendimento, grazie al suo supporto pratico nel corso delle lezioni: stimolare l’ascolto attivo, il dialogo ed il confronto con e tra insegnanti ed allievi, contribuendo così a promuovere dinamiche di gruppo costruttive; e, ancora, essere presenti alle lezioni per svolgere un’attività di sostegno; svolgere  lavori di prevenzione e d’intervento psico-educativo rispetto a comportamenti problematici, seguendo la metodologia proposta dalla psicologia clinica e dalla psicologia comportamentale. Se questi sono alcuni dei compiti dell’equipe per favorire l’integrazione tra gli alunni e accompagnarli nel percorso laddove necessario, il lavoro degli psicologi si rivolge anche al corpo insegnati attraverso un’attività di formazione specifica e aggiornamento.

Gli spettacoli a conclusione di ogni anno accademico sono il primo vero banco di prova per gli allievi di un’Accademia che non si limita all’insegnamento teorico o esclusivamente didattico.

Insomma.. Un nome, l’ Arte nel Cuore, che racchiude una visione del mondo: un mondo in cui l’integrazione è possibile, le barriere non esistono e l’Arte possa essere espressa da chiunque la senta dentro fin, appunto, nel proprio cuore. Un “sogno”, che la Onlus l’ Arte nel Cuore sta cercando di trasformare in realtà.

LASCIA UN COMMENTO