Star Wars: breve storia del “risveglio”

Star Wars: breve storia del “risveglio”

by -
1510
star wars: il risveglio della forza

Star Wars, Il risveglio della forza: l’ultimo episodio della saga è già un evento mondiale. Openmag vi propone un breve excursus tra storia, curiosità e tappe del “risveglio”.

Un forte risveglio di pubblico

Il 16 dicembre molti fan di Star Wars l’hanno passato in fila davanti alle sale di tutta Italia per l’uscita dell’ultimo episodio di Il risveglio della forza. Il paese è diviso tra pareri positivi e negativi offerti dai fan in cosplay che hanno assistito alla prima del film. Di certo, l’uscita dell’episodio è un evento, e non solo per i grandi fan del genere. Le notizie riguardo Star Wars: Il risveglio della forza sono giunte anche a chi della saga sa poco e niente. Impossibile non sentire, leggere e farsi un’idea sull’ultimo episodio della saga. Il pubblico e il merchandising hanno fatto il resto, trasformando gli spazi adiacenti ai cinema in location fedeli al film: tra combattimenti con spade laser e citazioni sembra di rivivere i momenti dei film.

Un “risveglio di pubblico” impressionante. Iniziato già due anni fa, all’uscita delle prime indiscrezioni sul nuovo episodio. Ripercorriamo allora, in breve, le vicende di Star Wars: Il risveglio della forza.

Nel gennaio 2013 era stato annunciato J. J. Abrams come regista del nuovo episodio della saga, assieme ai consulenti creativi Lawrence Kasdan e Simon Kinberg. Il regista, noto per la serie Lost e il film Super8, aveva inizialmente rifiutato la regia per poter dirigere il sequel di Into Darkness – Star Trek. Poi qualcosa cambiò, e nell’ottobre 2013 la Disney annunciò che Arndt aveva lasciato il progetto, e che Kasdan e Abrams avevano cominciato a scrivere una nuova sceneggiatura. Abrams motivò questo cambio dicendo che era dovuto a una questione di tempo; inoltre aggiunse che il film avrebbe avuto lo spirito del primo Guerre stellari, e che si sarebbe basato più sulle emozioni che sulle spiegazioni.

Nel gennaio 2014 Abrams ha annunciato di aver completato la sceneggiatura. La ricerca degli attori è iniziata intorno all’agosto 2013 con la lettura della sceneggiatura e i primi provini, ed è stato poi ripreso nel gennaio 2014 a causa dei cambiamenti apportati alla sceneggiatura da Abrams e Kasdan.

Moda e mercato

Il giudizio dei fan italiani usciti dalla prima proiezione per il grande pubblico de Il risveglio della Forza è ambivalente: si può parlare di Star wars divide.

Un pubblico diviso tra le grandi aspettative delle vecchie generazioni e l’entusiasmo delle nuove.

«Dal nuovo episodio ci aspettiamo grandi emozioni e nuove speranze», hanno detto i primi fan accorsi poco prima dell’inizio dello spettacolo delle 15. Davanti alle porte dei cinema ancora chiuse, una piccola folla di fan adulti e bambini. Un pubblico trasversale, per una delle saghe più amate in tutto il mondo.

Il 19 ottobre 2015, durante l’intervallo del Monday Night Football sulla ESPN, è stato trasmesso il terzo trailer, pubblicato anche online. Il trailer ha ottenuto 112 milioni visualizzazioni online nelle prime ventiquattr’ore, stabilendo un nuovo record, a cui si aggiungono i 16 milioni di telespettatori che hanno visto il trailer durante il Monday Night Football.

Il 4 settembre 2015, ribattezzato “Force Friday”, sono stati ufficialmente lanciati sul mercato tutti i prodotti legati a Il risveglio della Forza. A partire dalle 00:01, i Disney Store e gli altri negozi hanno messo in vendita giochi, libri, abbigliamento e altri prodotti legati al film.

Le prevendite dei biglietti per l’uscita del film in Italia sono state aperte il 19 ottobre 2015, e a causa dell’elevato traffico numerosi siti di acquisto di biglietti online non sono riusciti a gestire le richieste.

Altra piccola chicca: Star Wars: Il risveglio della forza è il primo film della saga ad essere distribuito dalla Walt Disney Studios Motion Pictures e non dalla 20th Century Fox.

A cura di Lorenzo Polenta.

LASCIA UN COMMENTO