Realtà virtuale, la tecnologia più attesa del 2016

Realtà virtuale, la tecnologia più attesa del 2016

by -
1638
realtà virtuale

Un sondaggio realizzato da News Republic ha visto protagonisti circa 25,000 intervistati, provenienti da tutto il mondo. Lo scopo del lavoro era stabilire quale sarebbe stata la tecnologia più attesa del 2016: i consumatori hanno scelto la realtà virtuale

News Republic, il più ampio provider di informazioni al mondo con i suoi 1,600 partner globali, ha intervistato 24,796 soggetti per scoprire quale sarebbe stata la tecnologia più attesa dai consumatori nel 2016: la risposta è stata la realtà virtuale.

Gli intervistati appartengono a 14 paesi diversi: Nord America, America latina, Europa, Asia del Pacifico. Territorio vasto l’ultimo, che include la Russia, la zona asiatica del Pacifico, e l’Oceania.

I dati sopracitati sono stati rivelati il 6 gennaio durante l’apertura del CES 2016, Consumer Technology Association, tenutasi a Las Vegas.

La realtà virtuale, come dicevamo, è stata la vera protagonista, regina suprema delle previsioni per il nuovo anno, ricevendo circa un terzo dei voti dai consumatori di tutto il mondo. È stata scelta come elemento chiave dell’innovazione tecnologica, come vero e proprio focus di interesse. Lasciando un’impronta molto più grande al CES rispetto a quella dello scorso anno, la realtà virtuale dominerà le strategie e i piani d’azione delle compagnie tecnologiche nel 2016: gli imprenditori, i big del mondo tecnologico cercheranno di assecondare, ovviamente, i consumatori, per andare incontro alla grande richiesta emersa. Una grande previsione per l’anno nuovo. Robotica e droni seguono la realtà virtuale nel technology rank, 12 punti di differenza rendono questo settore il secondo sul podio, mentre l’Internet Of Things è in terza posizione, con il suo 16% di voti.

realtà virtuale

Analizziamo nel dettaglio la classifica del technology rank:

Realtà virtuale: 30% degli intervistati (7,536) vede questa realtà come la tecnologia a cui guardare con priorità nel 2016

Robotica e Droni: hanno avuto un grande ruolo nel 2015, sono stati grandi protagonisti, dominano ancora la mente dei consumatori, con il loro 18% di voti, ma lasciano il primo posto per cederlo alla realtà virtuale (4,342)

Internet of Things ottiene il terzo posto, con il 15,5% di voti (3,855), la metà dei voti ottenuti dalla realtà virtuale

Le stampanti 3D (3,280) e la tecnologia indossabile, Wearables (3,283) sono molto vicine, strettamente legate, catturano il 13% dei voti insieme. Avranno già raggiunto il loro punto di saturazione?

Le auto che guidano da sole, con il pilota automatico, raggiungono solo il 10% dei voti (2,500)

Analizziamo le preferenze per Paesi, nel dettaglio (North America, EU, LatAm, APAC):

La realtà virtuale ottiene il top dei technology rank in ogni regione.

Robotica e Droni ottengono il secondo posto in Europa, con il 17% dei voti, nel Nord America con il 28%, in nell’America Latina con il 29%, ma in Asia, nella zona dell’Oceano Pacifico (che spesso include e comprende le zone Est, Sud, Sud Est dell’Asia e l’Oceania), ottengono solo il 12% dei voti. In Asia è l’Internet of Things ad ottenere il secondo posto, con il 24% dei voti.

Le macchine con il pilota automatico, che guidano da sole, arrivano all’ultimo posto in zone come Nord America, Europa e Asia del Pacifico, mentre in America Latina viene preferita, anche se di poco, alla tecnologia wearable, che ottiene l’ultimo posto in classifica.

realtà virtuale

I soggetti del sondaggio, intervistati da News Republic e Appy Geek, vengono dagli Stati Uniti, dal Canada, come da Argentina, Colombia, Messico, Regno Unito, Francia, Germania, Italia, Russia, Spagna, India, Cina e Taiwan.

LASCIA UN COMMENTO

Federica Pitzeri
Laureata in Lingue e Letterature straniere, ho imparato più inglese dalle serie tv che dai corsi universitari. Immaginazione è il mio secondo nome, empatia l'ancora che mi permette di vivere nel mondo, dolcezza, sensibilità e forza le caratteristiche che spero, un giorno, possano rendermi una scrittrice, liberando così il mio grande sogno nel cassetto. Curiosità è ciò che mi spinge alla continua scoperta del mondo, a ricercare i punti di vista che compongono una storia. Umiltà, gratitudine, e voglia di vivere imparando ciò che mi ha accompagnata fino ad oggi e mi ha portata qui.