Addio selfie stick, adesso le foto si fanno con i droni

Addio selfie stick, adesso le foto si fanno con i droni

by -
914
droni

I droni: molto più di un semplice giocattolo. Con l’avanzare delle tecnologie ed il naturale calo dei prezzi, questi velivoli stanno diventando sempre più diffusi.

I droni stanno diventando una realtà sempre più diffusa, e non solo tra gli appassionati di tecnologia. Il motivo è semplice: questi strumenti permettono di montare su un supporto una video-camera, e di realizzare foto e video particolarmente evocativi per via dell’altezza e della super-stabilizzazione garantita dal supporto Gimbal. Inoltre, come se non bastasse, questi strumenti hanno persino aperto nuove prospettive professionali: in Italia sono già presenti scuole e corsi che insegnano a pilotare i droni e che rilasciano diplomi riconosciuti a livello nazionale ed internazionale. Senza considerare, poi, che possedere un drone significa anche qualificarsi maggiormente nel mercato del lavoro relativo al videomaking e alla fotografia professionale. Vediamo insieme tutto ciò che c’è da sapere sui droni.

Un drone per tutti i gusti: ecco i modelli sul mercato

Come per tutti i prodotti tecnologici, esistono droni e droni: ognuno con la propria fascia di prezzo, con determinate caratteristiche e con autonomia della batteria più o meno lunga. Se è vostro desiderio lanciarvi immediatamente in qualcosa di molto professionale, il drone Phantom della DJI rappresenta il top della gamma: costa intorno ai 1.100 euro, ma garantisce una resa di foto e video di livello cinematografico. Se volete abbattere il prezzo, il consiglio è di acquistarlo su Mediaworld, sfruttando i prezzi vantaggiosi e abbassandoli ulteriormente con i codici sconto Mediaworld reperibili su siti specializzati. Se invece preferite qualcosa di meno costoso, potrete optare per un ottimo drone come il Parrot, disponibile a circa 300-400 euro a seconda del modello.

I droni: uno strumento indispensabile per gli appassionati

I droni non sono solo un’occasione per aggiungere un importante plus al proprio curriculum professionale, ma anche un modo per vivere più piacevolmente la propria passione, e per scoprire cosa provano i professionisti quando realizzano certe foto o certi video aerei. Che si tratti di un semplice selfie, o di una ripresa panoramica della propria città o del litorale preferito, i droni si dimostrano perfetti per saziare qualsiasi tipo di voglia artistica, se si è appassionati di foto o video-riprese. Inoltre, bisogna anche considerare che i droni sono pilotabili da appositi hardware o, meglio ancora, da comode App installabili su Smartphone o Tablet: in pratica, guidare un drone e realizzare contenuti fotografici o video equivale a divertirsi con una versione più costosa di un semplice video-gioco.

Cosa c’è da sapere sui droni con fotocamera

A questo punto una precisazione è quanto meno doverosa: esistono diverse tipologie di droni, da quelli ad ala fissa ai quadricotteri, a quelli subacquei e quelli terrestri. I droni che vi permettono di montare una fotocamera, al contrario di quelli pensati per le video-riprese, sono decisamente meno costosi e più facili da utilizzare. Il motivo è che non essendo quadricotteri, non sono in grado di volare ad altezze di centinaia di metri, ma al massimo ad una decina: questo significa che sono pensati per muoversi agilmente fra alberi ed ostacoli, e per scattare foto molto precise e dettagliate dalle brevi distanze.

Il consiglio è comunque quello di non abbattersi se i primi tentativi risulteranno poco gradevoli: con un po’ di pratica, riuscirete di certo a realizzare scatti spettacolari.

LASCIA UN COMMENTO

Davide Gallo
Appassionato di tecnologia, innovazione, viaggi e lifestyle, viaggiatore instancabile che paragona esperienze vissute all'estero con il nostro "bel paese".