Euro2016: la piuma di Quaresma conquista l’Europa

Euro2016: la piuma di Quaresma conquista l’Europa

by -
1536
EURO2016 ultima puntata

Ultimo appuntamento con la rubrica di OpenMag su Euro2016 che ha dato luce a tutto ciò che va oltre il rettangolo di gioco, i risultati e le classifiche perché, in fondo, il calcio non è mai solo calcio.

Alla fine 70 mila spettatori ammutoliti e 10 mila in festa allo Stade de France.
Questa la conseguenza della vittoria del Portogallo sulla Francia decisa da una rete di Eder mentre il povero Cristiano Ronaldo, steso da Payet nel primo tempo, osservava i suoi compagni da bordo campo per via di un infortunio al ginocchio.
E’ la maledizione dei Ronaldo:
già in Francia per i Mondiali del ’98 toccò al “Fenomeno” brasiliano abbandonare il campo, 18 anni dopo stessa scena agli Europei, stesso cognome ma facce e maglia diversa.
ronaldi

La Francia ha provato in tutti i modi a trovare spazi nella difesa lusitana, ma si sa che quando ci si mette di mezzo il destino diventa tutto più complicato e, a proposito di destino, ecco la storia di Griezmann, capocannoniere di Euro2016, che avrebbe potuto giocare con il Portogallo avendo il nonno portoghese.
Al tempo scelse di giocare con la Francia. Chissà cosa starà pensando oggi vedendo persino la mitica piuma di Quaresma in festa.
Di tagli di capelli particolari ne abbiamo visti tanti in campo, ma l’esperto giocatore portoghese, oltre alle immancabili e bonarie prese in giro, ha conquistato anche il gradino più alto dell’originalità. Come se non bastassero le sue mitiche e spesso inutili “trivele”.
Per noi la piuma di Quaresma è la vera protagonista di Euro2016.
quare

Prima vittoria in assoluto dunque per l’outsider Portogallo e Lisbona finalmente può festeggiare un trofeo sicuramente un po’ inaspettato ma atteso da quella finale persa nel 2004 contro la Grecia.
Tra selfie, luci, fumogeni e cori, ecco i tifosi portoghesi in strada ieri notte. Immagini che fanno sempre piacere a meno che non si faccia parte degli sconfitti, come i francesi, comunque sportivissimi e amanti del fair play (erano tutti in piedi allo Stade de France quando CR7 è stato sostituito, qualora servisse un’ulteriore prova).
lisbona

Mentre Lisbona riempiva le strade, i giocatori portoghesi, guidati dal loro Capitano Cristiano Ronaldo, in lacrime per quasi tutta la durata della partita e improvvisatosi allenatore aggiunto, alzavano la loro prima coppa regalando emozioni indescrivibili ai 10 mila portoghesi presenti allo stadio e a chiunque ami lo sport.
fest

Si conclude così un altro Europeo e di conseguenza anche la rubrica di OpenMag che vi ha tenuto compagnia per circa un mese. Le Nazionali hanno già in testa i Mondiali in Russia nel 2018, noi comuni mortali probabilmente pensiamo più all’estate che per alcuni è già arrivata mentre per altri arriverà (ferie permettendo).
Ci salutiamo come sempre con un “Forza Italia!”, auguriamo in bocca al lupo al nostro nuovo commissario tecnico Giampiero Ventura e rendiamo onore al Portogallo e a quel “Vamos!” urlato da quella meraviglia di campione noto come Cristiano Ronaldo che, anche da infortunato, continua ad alzare trofei.

LASCIA UN COMMENTO