Reiki, antico metodo di guarigione naturale

Reiki, antico metodo di guarigione naturale

reiki

Openmag vi porta oggi alla scoperta del Reiki, antica tecnica giapponese, sempre più diffusa, che mira al benessere personale.

Il Reiki è un Metodo di Risveglio dello Spirito, Crescita Personale e sistema di Autoguarigione riscoperto grazie ad un intensa esperienza meditativa e di illuminazione da Mikao Usui in Giappone intorno al 1920.

Usui riscopre il Reiki

Un metodo quindi naturale che arriva da una antica tradizione nipponica, con probabile origine nel subcontinente indiano in epoca remota; il nome Rei-KI indica la connessione tra l’ Energia Vitale Universale (Rei), e l’espressione vitale di tale energia (Ki).

significato del Reiki

Usui trasferì poi la sua conoscenza ad alcuni suoi allievi, che continuarono la strada da lui percorsa, finchè non si è giunti alla attuale diffusione a livello planetario, tanto che oggi il Reiki viene insegnato in varie forme secondo diversi lignaggi e scuole.

L’energia viene canalizzata attraverso le mani di chi pratica la disciplina del Reiki, e tende a fluire spontaneamente nel corpo del ricevente nei punti dove è maggiormente necessaria.

trattamento reiki al dorso
trattamento reiki alla testa

Essa agisce contemporaneamente sul corpo fisico, sulle emozioni, sulla mente e sullo spirito per attivare, amplificare ed utilizzare l’energia vitale che è in noi.

chakra

Il beneficio primario lo trae prima di tutto il corpo che viene educato o ri-educato ad attivare prontamente il nostro naturale processo di guarigione, e ne trarrà vantaggio anche la sfera psichica e mentale che sarà immediatamente più rilassata e calma.

Reiki: in Italia e nel mondo

In Italia si sta adottando la tecnica Reiki in aziende ospedaliere come terapia di supporto. In Lombardia, ad esempio, è praticato presso l’ospedale San Carlo Borromeo di Milano nel centro di medicina psicosomatica ed il risultato fino ad oggi ha evidenziato un miglioramento in pazienti affetti da cefalee croniche.

Dopo i trattamenti, i pazienti hanno comunicato uno stato di benessere che si è esplicato in riduzione di: tensione muscolare, dell’ intensità del dolore, e dello stress.

Nel 2003 in Piemonte è iniziato anche un progetto che coinvolge il Reiki presso l’ospedale Molinette di Torino.

Il Reiki affianca la terapia convenzionale in numerosi centri ospedalieri di tutto il mondo: in molti centri statunitensi e canadesi, è utilizzato per lo più dal personale infermieristico e dai fisioterapisti, affiancati anche dai volontari, e fa parte del curriculum formativo di queste figure professionali.

Importante però un chiarimento: il Reiki non intende in nessun caso sostituirsi assolutamente ad alcun tipo di terapia medico-sanitaria.

Utile segnalare come la tecnica sia applicabile anche a piante ed animali con sorprendenti risultati.

Sempre più diffuso, sono tanti i siti che iniziano a parlarne e le strutture che iniziano a praticare il Reiki. Tra i vari ricordiamo www.reikiuniversale.com, particolarmente utile per la presenza di un elenco di località e strutture dove è possibile ricevere un trattamento ad offerta libera.

LASCIA UN COMMENTO

Marco Scagliarini
Classe 1983, romano, laureato in scienze naturali (2009) e conservazione e divulgazione naturalistica (2011), lavoro come botanico e garden designer. Da sempre appassionato viscerale di viaggi e geografia, appena possibile metto piede su un mezzo di trasporto e vado alla scoperta del mondo. Amante della lettura, della buona cucina e della vita all’aria aperta.