Estate, tempo di relax, vacanze… E caldo. Energia sparita? Noi l’abbiamo ritrovata e ve ne parliamo questo mese su Openmag!

Quanta energia serve per sollevare un corpo? Si chiede la fisica. E quanta per affrontare il caldo e arrivare alla fine di una qualsiasi giornata estiva? Si chiedono invece molti di noi nel quotidiano, senza troppo riflettere su “lavoro”, “massa” e “sostanza”.

Come spesso ci capita di fare, anche questo mese il nostro tema è nato da una condivisione di idee. Così, mentre parlavamo accaldati degli argomenti sui quali lavorare quest’estate, abbiamo aperto un discorso che ha preso una direzione alla quale Openmag ci ha abituato in questi anni. Abbiamo guardato ciò che ci circonda sotto un’altra veste. In questo modo il caldo dell’estate, le lamentele per il condizionatore che non funziona e il “ho portato acqua fresca per tutti”, si sono trasformati presto in un ragionamento poco letterale sul termine eppure estremamente concreto sulla centralità dell’energia. Soprattutto quella che ci accompagna ogni giorno, al di là del tavolo intorno al quale l’idea si è fatta spazio.

Tutto si trasforma…

“L’energia è la capacità di compiere un lavoro.” Abbiamo deciso di ribaltare questa chiara e semplice definizione e di far partire quindi, questo mese, il nostro, di lavoro, proprio dall’energia. Da quella necessaria per ricaricare i nostri dispositivi, alle fonti dalle quali ricavarla, passando per l’energia di cui abbiamo bisogno per affrontare le attività quotidiane. Le nostre riflessioni di questo mese cercheranno di insinuarsi in un concetto tanto astratto quanto presente in ogni azione quotidiana e di uscirne arricchite da una visione nuova.

Per questo abbiamo deciso di aprire il mese con un esempio di energia positiva: quello di Rupi Kaur, raccontato da Sara su Openmag. Diventata famosa per aver risposto con forza alla censura di Instagram per una serie di foto sul ciclo mestruale, la ragazza ha avuto modo di far conoscere ad un pubblico più ampio la sua poesia. Una dimostrazione del fatto che vale ancora la pena di esprimersi in versi, anche sul web.

A caccia di energia

Nei prossimi giorni di luglio l’energia continuerà quindi a trapelare in modo più chiaro del solito dalle pagine di Openmag.

Gaia ci porta a conoscere il mondo delle influencer di fitness, figure che hanno dato vita a vere e proprie community. Di cosa parliamo? Non solo di mero attaccamento all’esercizio fisico ma della creazione di un vero e proprio stile di vita attraverso il quale riscoprire la propria forza, energia e autostima.

Giovedì 13 l’articolo di Terzo Settore di Carolina si concentrerà sull’energia intesa come resistenza, partendo dall’attualissimo caso di Charlie Gard, accompagnandoci in un momento di riflessione e analisi che poco ha a che fare con l’idea di energia come astrazione dalla realtà.

Serena ci porterà invece alla scoperta della bioenergetica, metodo utile per dare carica allo spirito e al proprio organismo.

Pronti a partire?

Il 27 ci penserà Irina a portarci alla volta di un vero viaggio “quasi mistico”. Un’analisi su come ritrovare e sfruttare l’energia positiva durante il percorso. Sabato 29 ci immergeremo invece nell’energia delle piante, soprattutto attraverso l’analisi dei biocombustibili, in un’ottica di sostenibilità e riciclo tutta “green”.

A chiudere il mese sarà la rivoluzionaria energia comica dei fratelli Marx, attraverso l’immancabile appuntamento con Andrea per la rubrica di cinema.

Eccoci dunque pronti per ricaricarci e ricaricarvi… Si parte!

LASCIA UN COMMENTO