Il Risorgimento delle donne, unità a Villa Torlonia

0
789
Il Risorgimento delle donne, unità a Villa Torlonia

Il ruolo delle donne nel processo di unità nazionale. Giovedì 13 luglio in scena al Teatro di Villa Torlonia storie di patriottismo e coraggio, tutto al femminile.

In un periodo in cui il federalismo è più che mai prepotente protagonista del dibattito politico nazionale, al Teatro di Villa Torlonia si riflette invece sull’importanza del concetto dell’Unità del nostro Paese. Giovedì 13 luglio alle 20 lo spettacolo “L’Unità femminile d’Italia” porterà infatti sul palco la realtà del Risorgimento italiano. L’evento, curato dalle associazioni Le Pleiadi e AEMDanza, balli dell’800, nasce da un’idea di Rita Mazzeo, con testo di Donatella Nicolosi, coreografie di Anna Mastrangelo e regia di Andrea Voltolina.

Ambientazione tutta romana, dunque, per questo particolare momento focus sul ruolo delle donne nel processo di unità. Una riscoperta, un’analisi che vuole indagare, portare alla luce e valorizzare una parte spesso sottovalutata o taciuta dalla storia ufficiale.

L’Unità d’Italia dal punto di vista delle donne

Patriottismo, coraggio, difesa dei valori anche a costo della vita. “L’Unità femminile d’Italia” porta in scena Donne che senza mai rinunciare alla propria femminilità, hanno lottato e contribuito a costruire una salda identità nazionale. Donne che talvolta non si sono lasciate spaventare neanche dalla morte, restando però nella maggior parte dei casi sconosciute o prive di alcun riconoscimento ufficiale. Attraverso musica e danza lo spettacolo permetterà di calarsi nella realtà dell’800.

Un racconto nel quale il filo conduttore sarà l’impersonificazione di alcune importanti protagoniste di quell’epoca. Personaggi femminili che rivivranno sul palcoscenico per offrire al pubblico non solo la visione del periodo storico ma anche per riportare alla luce risvolti personali ed emozioni del proprio vissuto. Il tutto allietato da originali danze ottocentesche, romanze d’epoca e canti popolari.

Cinque euro il prezzo del biglietto per assistere a “L’unità femminile d’Italia” (prenotazione obbligatoria al numero 060608).

L’iniziativa è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Dipartimento Attività Culturali – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali in collaborazione con la Scuola di Danza Pleiadi Associazione Sportiva Dilettantistica e AEMDanza, balli dell’800. Coordinamento organizzativo di Zètema Progetto Cultura. Tanti nomi, tutti uniti da una visione comune: l’importanza di tornare a fare la giusta luce su una parte fondamentale della storia del nostro Paese.

LASCIA UN COMMENTO