The Walking Dead: Shiva salva Ezekiel, ci lascia la nostra tigre preferita

The Walking Dead: Shiva salva Ezekiel, ci lascia la nostra tigre preferita

Nell’episodio 8×04 di The Walking Dead, “Some guy”, ancora ampio spazio allo spreco di munizioni; rivediamo Carol in versione ninja ma ancora nessuna notizia invece di Negan e padre Gabriel.

 

Poteva mancare l’ennesimo discorsetto motivazionale di sua maestà Ezekiel? L’incipit di quest’ultimo episodio inizia proprio con ben 3 minuti di predicozzo. Ennesimo flashback prima dello scontro iniziale con i Saviors di Negan.

Col sorriso, come piace ad Ezekiel, vi comunichiamo che le cose non si sono messe bene per The Kingdom. Tante vittime e il Re salvato dallo spirito di sacrificio dei suoi uomini.

Certo è che, tra flashback e anche qualche flashforward messo lì a caso, gli autori sono riusciti a creare parecchia confusione. Il risultato è un altro episodio piacevole, introspettivo, ma nuovamente introduttivo.

Troppi ormai gli episodi senza avere notizie di Negan e padre Gabriel, ancora rinchiusi nel camper circondati dagli zombie. O almeno questo è ciò che ipotizziamo, tenendo presente che la linea temporale di The Walking Dead, dalla scorsa stagione ad oggi, non dovrebbe superare i due messi effettivi e che dal primo scontro all’ultimo episodio saranno appsate si e no un paio d’ore.

La trama

“Some guy”, quarto episodio stagionale, è interamente dedicato a Ezekiel e Carol. Rivediamo la ninja tanto cara ai fan di The Walking Dead; ammiriamo la fedeltà di Jerry, corso appena in tempo a salvare Ezekiel da una morta certa e assistiamo quasi increduli alla morte di Shiva, la tigre più famosa delle serie tv, sacrificatasi anche lei proprio davanti al suo fidato amico, sorretto da Jerry e Carol.

“Grazie maestà per essere così figo”. Jerry aveva provato a rendere l’episodio più ironico e carico di non-sense, riesce salvare Ezekiel ma alla fine hanno vinto gli autori: vi aspettavate la morte di Shiva? No. Beccatevela!

Dove andremo a parere è diventato complicato capirlo. Stiamo di nuovo vedendo episodi che, ad ogni minuto, caricano materiale su materiale e, frame dopo frame, prima o poi qualcosa dovrà pure accadere, con buona pace di quei fan un po’ stufi di veder allungare il brodo senza sapere come e quando riprenderemo la trama principale.

L’unica notizia positiva è che finalmente Rick & Co, grazie all’aiuto di Carol che, intrufolatasi nell’avamposto e abile a far fuori una decina di malcapitati, riesce a far perdere tempo agli uomini di Negan, scappati con le armi ma raggiunti da Daryl e Rick.

Abbiamo dunque le armi. “Stai una merda!”, chiosa Daryl facendo borbottare Rick.

Ci sembra giusto sottolineare che mel mezzo a tutto questo vi sia stato anche tempo per conoscere un Savior che aveva a suo modo sequestrato Ezekiel. Parentesi inutile, circa 7 minuti di nulla a passeggio tra gli zombie per poi finire diviso in due parti con un colpo d’ascia scagliato dal mitico Jerry.

Ancora una volta ci chiediamo: perchè queste scene inutili?

Chiudiamo con qualche riga dedicata a Shiva (in copertina presa dal fumetto). Ciao tigrona, è stato un piacere! Domenica il quinto episodio, il popolo vuole Negan e padre Gabriel e, consiglio vivissimo, guai a far fuori anche Jerry!

LASCIA UN COMMENTO