Più Libri più liberi, la fiera dell’editoria trasloca alla Nuvola

Più Libri più liberi, la fiera dell’editoria trasloca alla Nuvola

by -
133
Più Libri più liberi, la fiera dell'editoria trasloca alla Nuvola

Più Libri più liberi, la sedicesima edizione della Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria, quest’anno approda al Roma Convention Center La Nuvola.

Più libri più liberi, torna il consolidato appuntamento con i libri al quale le Biblioteche di Roma partecipano da quindici anni con un programma culturale che soddisfa tutti i gusti.
Vero cuore della rassegna di quest’ anno è lo Spazio Ragazzi, trecento metri quadri divisi in area Incontri e area Laboratori a disposizione dei bambini e dei ragazzi che potranno giocare, sperimentare ed apprendere in piena libertà.

Le novità

Imperdibile il focus sul digitale. La contaminazione tra libri cartacei e digitali nel campo della letteratura per l’infanzia è, infatti, oggetto di particolare attenzione dopo la rapida evoluzione avuta negli ultimi anni. Grande rilievo a prodotti e sperimentazioni originali e innovativi per riflettere, con il pubblico sulle possibilità concrete che il digitale può offrire al mondo del libro.
A introdurre le frontiere digitali dell’editoria per ragazzi sarà la mostra “Questo libro fa di tutto”, curata da Minibombo, giovane casa editrice che dedica grande attenzione al multimediale, rimandando dal libro ad altre nuove attività narrative e di gioco attraverso l’utilizzo di tecnologie digitali. Alla mostra si aggiungerà una bibliografia ragionata sulle migliori App internazionali attualmente in commercio che potranno essere sperimentate dai giovani lettori direttamente in Fiera.
Novità di questa edizione, gli appuntamenti previsti nella zona Arena, ulteriore spazio che va ad arricchire il programma con una serie di focus su temi particolarmente cari alle biblioteche: Oltre i confini. Biblioteche e lettori in una città che cambia, il progetto Biblioteca della Legalità, la nuova App Bibliotu e Gamification e numerosi approfondimenti sulla Traduzione editoriale.

Gli appuntamenti

Da sottolineare, sul tema, la presenza della Fondazione Mondo Digitale, FMD che propone tre tipologie di laboratori (videolab, robotica e coding,fablab), volti a ridisegnare l’idea di libro e il concetto di narrazione attraverso le nuove tecnologie. Essi si ispirano alle attività innovative che la FMD svolge all’interno della Palestra dell’Innovazione. La fiera sarà anche l’occasione per promuovere il progetto Bibliomakers che la FMD realizza insieme a Biblioteche di Roma e al Goethe Institut. I bambini e le bambine (0-6 anni) potranno, inoltre, avventurarsi fra i libri di storie illustrate, favole, filastrocche da leggere o sfogliare scoprendo la magia della lettura condivisa e provare il piacere della lettura con Nati per leggere. Insieme alle mamme e ai papà potranno partecipare al ciclo di letture quotidiane per un totale di 19 appuntamenti, a cura delle Biblioteche di Roma in collaborazione con Volontari del Servizio Civile e le Associazioni attive nel progetto nazionale Nati per leggere.

Gli spazi

Anche quest’anno lo Spazio, con il Laboratorio d’arte dell’Azienda Speciale Palaexpo, il Museo Civico di Zoologia, i Servizi educativi e didattici coop. Myosotis, il Dipartimento Educativo di Cinecittà si Mostra, Save The Children, GAN Galleria Nazionale d’Arte Moderna, sarà arricchito da attività e laboratori in un’ottica di promozione della lettura e dei servizi all’infanzia. Uno spazio vivo, quello dei Ragazzi,nel quale non mancheranno occasioni per bibliotecari, genitori, insegnanti o appassionati di editoria del settore che potranno così affrontare temi e strumenti, conoscere e confrontarsi sulle modalità per avvicinare i ragazzi alla lettura e individuare le strategie da sviluppare.

LASCIA UN COMMENTO