L’ Alfa torna a correre. Sorpresa in Formula 1

L’ Alfa torna a correre. Sorpresa in Formula 1

L’Alfa torna a correre
Fonte: motori.quotidiano.net

La notizia che riguarda l’Alfa Romeo, a pochi giorni dalla fine del mondiale di Formula 1, è delle più sorprendenti. Dopo ben 32 anni la famosa casa automobilistica italiana tornerà a correre su pista, nella massima competizione di corse al mondo.

Alfa Romeo + Sauber: nuova formula vincente?

È il presidente del gruppo FIAT-Chrysler, Sergio Marchionne, a dare l’annuncio nella giornata del 29 novembre. Si dice onorato del fatto che Alfa Romeo tornerà a calcare le piste di Formula 1 dal prossimo marzo, quando riprenderanno le corse. Alfa sarà partner della scuderia svizzera Sauber, la doterà infatti del motore, ma non solo. Sauber infatti, potrà anche fregiarsi del nome di Alfa Romeo accanto al suo, come comprimari.

Il team e la grande casa automobilistica non mirano ad una partnership solo per le corse, ma anche a supporti di natura ingegneristica, tecnologica e commerciale. Marchionne e gli altri manager si dicono soddisfatti. “È un sogno che si realizza grazie ai nostri investimenti (FCA) e a quelli dell’Automobil Club d’Italia” dice il numero uno di Ferrari e Fiat-Chrysler.

Successi del passato

Per i più appassionati e per i meno giovani, Alfa Romeo non è una novità all’interno della rassegna automobilistica. Erano infatti gli anni ’50 e non solo la casa automobilistica correva, ma vinceva anche. Proprio nel 1950 Nino Farini, pilota Alfa, si laureava campione del mondo, seguito l’anno dopo da Manuel Fangio. L’ultima corsa è, per l’appunto, di 32 anni fa, nel 1985, come scuderia. Al 1978 è invece datata l’ultima vittoria di un motore Alfa, a Monza, alla guida dell’auto, la Brahabam, c’era un signor pilota, Niki Lauda, oggi nella scuderia Mercedes come manager.

Sguardo al futuro

I vari manager sono già al lavoro per rendere la neonata scuderia competitiva sin da subito. La coppia alla guida delle due monoposto che correranno il mondiale sarà composta da Ericsson, già pilota Sauber, e da Charles Leclerc, prodotto della Ferrari Driver’s Academy e fresco vincitore del titolo in Formula 2.

Nulla da fare per Antonio Giovinazzi, che dovrà accontentarsi di essere il terzo pilota della Ferrari, con la quale correrà alcune prove libere nel corso del mondiale, mentre quest’anno aveva corso un Gran Premio, proprio con la Sauber.

Dal prossimo marzo insomma, oltre a sostenere Vettel e Raikkonen nella scuderia regina, potremo giocarci la doppia chance sostenendo anche Alfa Romeo-Sauber e i suoi. Come augurio, riprendiamo le parole del presidente Marchionne “L’Alfa in F1 per scrivere un nuovo capitolo della sua leggendaria storia sportiva”.

Rimanete sintonizzati per altri aggiornamenti sul mondo F1.

L’Alfa torna a correre
fonte: motori.quotidiano.net

LASCIA UN COMMENTO