Calciomercato: tra colpi del secolo e veri e propri “flop”

Calciomercato: tra colpi del secolo e veri e propri “flop”

by -
321
calciomercato: tra colpi del secolo e veri e propri “flop”

Gennaio, primo mese dell’anno, tempo di ricominciare là dove si era lasciato, ma anche e soprattutto periodo di calciomercato. Ripercorriamo insieme le tappe di questa sessione.

Questa sessione di calciomercato è spesso stata definita “di riparazione”, cioè, per una squadra il cui campionato non sta andando nel modo in cui si sperava, c’è l’opportunità di “aggiustarsi” appunto, facendo dei “nuovi innesti”.

In Italia il mercato di gennaio ha spesso regalato dei flop, come delle piacevoli scoperte o riscoperte, ma andiamo a vedere come si stanno muovendo le varie squadre.

Alla ricerca dell’uomo-salvezza

Ovviamente il fronte più caldo è quello delle squadre della parte bassa della classifica, quelle cioè che lottano per la salvezza. Per loro la definizione “mercato di riparazione” pare abbastanza calzante. Si muove subito il Crotone, che è stato protagonista di un miracolo lo scorso anno, ma è cosciente che sarà difficile che si ripeta. I primi acquisti: Marco Capuano, difensore, dal Cagliari e Ahmad Benali, attaccante, dal Pescara. Insomma, un po più di equilibrio lì dietro e maggior peso nell’attacco, settori in cui la squadra di Zenga ha dimostrato alcuni limiti.

È tornato inoltre Federico Ricci, che era passato al Sassuolo, in cui però non ha mai trovato spazio, il ritorno di un talento che spera  di riscattarsi in rossoblù. Il Benevento, reduce da un ottimo finale nel girone d’andata, più che acquistare, vende. Il suo gioiello più prezioso, Amato Ciciretti, avrebbe infatti deciso di tornare in Serie B, a Parma, prima di approdare a giugno su ben altra piazza, Napoli. In entrata in realtà, c’è stato l’acquisto di Christian Cannavaro, figlio del più famoso Fabio, in arrivo da Sassuolo, che per adesso giocherà in Primavera, ma non si può mai dire…

Sfida Napoli-Inter per Deulofeu

E se pensiamo che solo le squadre di bassa classifica “corrano ai ripari”, ci sbagliamo. Ci sono infatti alcune grandi che cercano di mettere a posto le cose. Prima fra tutti l’Inter, che stava sorprendendo tutti, facendo credere di poter lottare per lo scudetto, ma dopo la partita contro la Juventus sembra aver subito una battuta d’arresto. Così mister Spalletti si è trovato a dover chiedere un difensore centrale, ma anche alcuni innesti per le altre zone del campo. La risposta della proprietà cinese non si è fatta attendere: il primo colpo dell’Inter è proprio un difensore, Lisandro Lopez, in prestito dal Benfica.

L’Inter cerca inoltre qualcuno d’esperienza, ma anche di qualità nella zona del centrocampo ed ecco che spuntano due nomi di area Barça: Rafinha, con il quale già è fatta, e poi Deulofeu. Il ragazzo è stato messo ufficialmente sul mercato, dato che, dal suo rientro a Barcellona, non ha trovato spazio, mentre in Italia avevamo potuto ammirarlo con la maglia del Milan, anche con buone giocate. Inoltre in casa Inter, anche il calciomercato in uscita sembra essere in fibrillazione. Sono infatti mesi che si vocifera che sulle tracce di Mauro Icardi, bomber della squadra, ci sia il Real Madrid. Il calciatore ha più volte ribadito di voler restare a Milano, ma non è facile dire di no ad una squadra come il Real, senza contare che tra il dire e il fare, potrebbero cambiare molte cose.

calciomercato: tra colpi del secolo e veri e propri “flop”
Verdi-Sarri

Tornando su Deulofeu, non ci sono solo i nerazzurri su di lui, ma anche il Napoli. Già, perché la squadra di Sarri, condizionata da infortuni importanti e non potendo contare sempre sugli stessi undici, se non correndo altri rischi, è alla ricerca di degni sostituti. È già arrivato il “No” di Simone Verdi, che non ha voluto lasciare Bologna, così gli azzurri virano sul talento del Barcellona, nella speranza di non vedersi sbattere nuovamente la porta in faccia.

Vetrina Roma

Roma e Milan non sembrano volersi muovere per ora, anche se per la prima il mercato in uscita è abbastanza caldo. La Roma infatti ha ricevuto richieste per Nainggolan ed Emerson Palmieri, rispettivamente dal Guangzhou Evergrande e dal Chelsea. Ma se per adesso i soldi cinesi sembrano non attirare Nainggolan, la situazione per Emerson Palmieri è totalmente diversa. L’italo-argentino non ha mai trovato molto spazio da quando si trova a Roma e probabilmente spera di poter dimostrare qualcosa alla corte di Conte, visto il momento di spaesamento in cui versa il Chelsea. Sempre dal Chelsea, pare sia arrivata un’offerta per Dzeko, a cui la società avrebbe dato via libera per partire; sarebbe quindi per lui un ritorno in Premier League, dopo gli anni al Manchester City.

Juventus sempre in agguato

La Juventus invece si dimostra tranquilla. Come da alcuni anni a questa parte, nel calciomercato di gennaio vengono pianificate le mosse per giugno. E così si spiega il sondaggio sul difensore Barella, 20 anni, del Cagliari, pronto a sostituire i pilastri della famosa BBC, ormai quasi scomparsa. Inoltre la Juve si muove sul fronte portieri. Essendo ormai certo il ritiro di Gigi Buffon a fine campionato servirebbe infatti un buon secondo da affiancare a Szczesny. E pare che Consigli del Sassuolo si sia già fatto avanti. Resta ancora aperta la questione Emre Can, attaccante del Liverpool, classe ’95, in scadenza di contratto a giugno; sarebbe l’ennesimo colpo a parametro zero per Marotta.

Conclusione

Ecco la situazione del calciomercato ad oggi. Eppure molti nostalgici dicono che questa finestra di mercato non serva, che bisognerebbe disputare il campionato con il materiale che si ha a disposizione, rispettando gli impegni presi all’inizio, come una volta. Molto spesso infatti più che “colpi di mercato” sono giunti alle varie squadre veri e propri “bidoni”, che non hanno lasciato traccia.

Ovviamente, siamo solo a metà del campionato e solo alla fine di esso potremo fare i dovuti bilanci e capire se davvero si sia trattato di un mercato “di riparazione” o se sia servito solo per creare qualcosa di cui parlare nel periodo di pausa.

 

Immagini di: calciomercato.com e soccerty.com

LASCIA UN COMMENTO