Russia 2018: alla scoperta dei mondiali

Russia 2018: alla scoperta dei mondiali

Alla scoperta di Russia 2018

Breve introduzione a Russia 2018. Senza Italia, ma con altrettanti ottimi contendenti nelle sfide che porteranno ad assegnare il titolo di “Campioni del mondo”.

Quest’ estate sarà un’estate mondiale, ma purtroppo per noi, senza la nostra nazionale. Allora vediamo un po’ insieme quali sono le squadre di Russia 2018 che si contenderanno l’ambito titolo.

I favoriti

Partiamo dai campioni in carica, la Germania. Il Ct Low aveva l’imbarazzo della scelta per Russia 2018, avendo a disposizione molti interpreti. Della “vecchia guardia”, ritroveremo sicuramente Toni Kroos, Sami Khedira e forse Manuel Neuer. Il portierone infatti, è stato fuori dal campo per quasi un anno, vista l’operazione al metatarso, ma comunque è stato convocato. Ovviamente non si sa se spetti a lui il posto da titolare o a Marc-Andre Ter Stegen, titolare fisso al Barcellona.

A contendere ai tedeschi il titolo c’è il Brasile, che sembra tornato quello di un tempo: tra i pali il portiere della Roma Alisson Becker, senza dubbio in stato di grazia. Lì davanti attacco stellare: Neymar, Firmino e Douglas Costa, ma anche negli altri settori la nazionale verdeoro può contare su elementi validissimi.

mondiali: Alla scoperta di Russia 2018
Fonte: zonasport.it

La terza favorita è ovviamente l’Argentina, con Leo Messi atteso da un’intera nazione per sollevare nuovamente quella coppa. Insieme a lui i due juventini Dybala e Higuain, senza dimenticare Sergio Aguero, tutte componenti di un attacco devastante.

Le squadre che lasciano il segno

Queste erano le grandi, ma vogliamo ricordare anche le altre nazionali, quelle che di solito entrano nel cuore dei tifosi, proprio perché partecipano alla competizione con sano spirito di divertimento. Alla loro prima apparizione mondiale troviamo Panama e l’Islanda.

Quest’ultima ha lasciato nel cuore di tutti gli amanti del calcio un bel ricordo all’europeo di Francia. Prima di tutto perché nessuno si aspettava che una squadra così piccola raggiungesse i quarti, permettendosi anche battere un avversario come l’Inghilterra. Senza dimenticare la fantastica esultanza che loro e i loro tifosi hanno regalato al mondo: il Geyser Sound.

mondiali: Alla scoperta di Russia 2018
Fonte: itasportpress.it

Un’altra nazionale che fa già parlare di sé è la Nigeria, con una divisa è già stata eletta come la più bella del torneo, tanto che nel giorno della messa in vendita, dopo tre minuti era già sold out.

mondiali: Alla scoperta di Russia 2018
Fonte: soccerstyle24.it

I calciatori attesi e un po’ di Italia

Poi pensiamo ai calciatori tanto attesi, su tutti Cristiano Ronaldo, pronto a trascinare il suo Portogallo come agli europei. Momo Salah, chiamato a fare lo stesso per l’Egitto, nonostante l’infortunio rimediato in finale di Champions. Suarez e Cavani con il loro Uruguay. Per la cronaca, un italiano prenderà comunque parte al mondiale russo: si tratta di Alfred Gomis, il portiere della SPAL. Il ragazzo possiede infatti il doppio passaporto, italiano e senegalese, ma ha scelto la sua nazionale d’origine, visto che probabilmente non avrebbe trovato spazio nella nazionale italiana.

Il mondiale di Russia 2018 prenderà il via il 14 giugno. Breve cerimonia d’apertura, con l’esibizione di Will Smith, Nicky Jam, che canteranno “Live it Up”, inno ufficiale, che ci accompagnerà per tutta l’estate. A seguire, alle 17:00 calcio d’inizio con Russia-Arabia Saudita.

LASCIA UN COMMENTO