Penso che un sogno così. Beppe Fiorello porta Modugno a teatro

0
2089

È emozionato Giuseppe Fiorello nel presentare il suo nuovo spettacolo teatrale “Penso che un sogno così…”, nel quale porta in scena le canzoni di Domenico Modugno e racconta momenti di storia siciliana e nazionale mescolati a ricordi d’infanzia.

Dopo averlo interpretato nella fiction “Volare – La grande storia di Domenico Modugno”, Giuseppe Fiorello non si è ancora stancato di Mimì e anzi lo porta a teatro, facendosi ancora interprete di un cantautore immortale. Fiorello, insieme a Vittorio Moroni, è anche autore della sceneggiatura; la regia è invece di Giampiero Solari.

Penso che un sogno così…” ha appena debuttato a Civitavecchia e Beppe Fiorello parla con toni entusiastici e quasi commossi di tre serate definite “magiche”. Rivela subito lui stesso il perché di tanto coinvolgimento: “In questo spettacolo c’è un pezzo della mia vita, un pezzo della mia storia, della mia famiglia. Non è la storia della vita di Domenico Modugno ma è la sua storia che si intreccia con quella mia personale e con quella italiana. Modugno per me non è stato solo una storia da raccontare o un personaggio da interpretare ma la possibilità di ritrovare un tempo lontano e rimasto sempre dentro di me”.

Si lascia andare a confidenze Beppe Fiorello in conferenza stampa al Teatro AmbraJovinelli a Roma, dove lo spettacolo andrà in scena dal 30 gennaio al 6 febbraio 2014. L’attore siciliano ha raccontato che da bambino era molto timido e non aveva il coraggio di dire agli altri che in realtà avrebbe voluto raccontare storie e di diventare un attore, e ha aggiunto: “Questo spettacolo era il mio sogno da bambino”. Sul palco Fiorello parla al ricordo di sé bambino, con una sorta di dialogo interiore che ripercorre immagini, momenti, suoni e canzoni.

Tante le canzoni di Modugno portate in scena, da quelle meno note a quelle che hanno fatto scuola. Ad accompagnare con la chitarra la voce di Giuseppe Fiorello ci sono Daniele Bonaviri e Fabrizio Palma. “Lo spettacolo – ha concluso l’attore – è romantico, emotivo ma non sdolcinato”. Il tour attraverserà l’Italia fino a marzo e prevede due trasferte americane, a Foxwood e Atlantic City.

LASCIA UN COMMENTO