Il Milan pesca l’Atletico Madrid. Urne benevoli per le italiane in Europa League

0
923

Di Valerio Polverisi

Lunedì a Nyon sono stati sorteggiati gli accoppiamenti degli ottavi di finale della Champions League e dei sedicesimi dell’Europa League. Sfide affascinanti nella competizione della coppa dalle grandi orecchie con l’Arsenal che sfiderà il Bayern Monaco, mentre il Manchester City dovrà vedersela con il Barcellona.

Il Milan. L’unica italiana rimasta ancora in corsa, il Milan, non ha avuto un sorteggio positivo. Non si poteva pretendere di meglio visto il secondo nel girone eliminatorio. I rossoneri, infatti, dall’urna hanno pescato l’Atletico Madrid del Cholo Simeone. I Colchoneros stanno disputando una grande stagione: primi in campionato con il Barcellona, con 43 punti conquistati sui 48 disponibili, e a più 5 sui rivali del Real Madrid, e prima nel gruppo G con cinque vittorie ed un solo pareggio in sei incontri disputati. La fragile difesa milanista dovrà fare molto attenzione a Diego Costa che in questa stagione ha già messo a segno 21 reti. O il mercato regalerà qualche nuovo giocatore ad Allegri, o a chi lo sostituirà, oppure per il Milan sarà davvero dura.

Le altre italiane. Con l’eliminazione di Juventus e Napoli dalla Champions, il numero di squadre italiane in Europa League è raddoppiato. A queste, infatti, bisogna aggiungere anche Fiorentina e Lazio. Urne benevoli che hanno regalato avversarie alla portata. La Juventus, il cui stadio ospiterà la finale della competizione il 14 maggio prossimo, troverà sulla sua strada ancora una squadra turca: dopo il Galatasaray che la ha estromessa, in una partita a puntate, dalla Champions League, ora dovrà vedersela con il Trabzonspor. La squadra soprannominata Tempesta del Mar Nero ha vinto il proprio raggruppamento con 14 punti, frutto di quattro vittorie e due pareggi, davanti alla Lazio. I bianconeri di Conte, dopo essere caduti sotto una bufera di neve, ora dovranno stare attenti a non naufragare nel bel mezzo di una tempesta. Il Napoli del record negativo (mai nessuna squadra era stata eliminata dalla Champions dopo aver totalizzato 12 punti nel girone), affronterà nei sedicesimi di finale lo Swansea City. La squadra gallese, che disputa il campionato di Premier League, attualmente occupa il decimo posto in classifica con 20 punti. Ha vinto l’ultima edizione della Football League Cup, vittoria che le ha dato la possibilità di partecipare alla Europa League. Dopo essersi sbarazzati senza troppe difficoltà del Malmö e del Petrolul Ploiesti nei turni preliminari, ha chiuso il gruppo A a 8 punti alle spalle del Valencia. La squadra di Benitez deve stare attenta perché lo Swansea è capace di grandi imprese come quella della prima giornata della competizione, nella quale è andato a vincere sul campo del Valencia stesso. La Fiorentina, che ha dominato il proprio raggruppamento con 16 punti, è stata accoppiata con i danesi dell’Esbjerg. Dopo aver eliminato il Saint-Étienne nell’ultimo turno preliminare, è arrivato secondo con 12 punti nel girone vinto dal Salisburgo. Gli uomini di Montella non dovrebbero avere difficoltà a qualificarsi per gli ottavi di finale. Non bisogna dimenticare che la finale si gioca a Torino e alzare la coppa in uno stadio ostile come quello juventino, forse, potrebbe rappresentare un motivo in più per far bene. La Lazio di Petkovic, che sta disputando un campionato al di sotto delle aspettative, ha nella competizione europea l’unico modo per migliorare una stagione deludente. É stata sorteggiata con il sorprendente Ludogorec. La squadra della città di Razgrad, che fino a due anni fa militava nella serie B bulgara e che ha vinto le ultime due edizioni del campionato di serie A, ha chiuso il proprio girone con cinque vittorie e un pareggio che le sono valse il primato con 16 punti. Partita dal preliminare di Champions League, ed eliminata all’ultimo turno dal Basilea, non si è fatta spaventare neanche da una compagine più blasonata come il PSV che è stato battuto sia all’andata che al ritorno.

Gli ottavi di finale potrebbero già regalare un derby italiano: Fiorentina e Juventus, infatti, potrebbero ritrovarsi contro subito. Il Napoli, invece, potrebbe vedersela con una tra Porto e Francoforte; mentre la Lazio con Valencia o Dinamo Kiev.

 

LASCIA UN COMMENTO