Berlusconi vince le sue prime elezioni

0
2336

Silvio Berlusconi vince le prime elezioni nel 1994 e diventa presidente del consiglio. L’anno prima il suo ingresso in politica divenuto famoso come “discesa in campo”.

Berlusconi fino al 1993 era uno degli imprenditori più importanti di Italia e del Mondo. Aveva costruito un impero tramite varie attività, in particolare quella immobiliare, ma si afferma grazie all’editoria  e soprattutto alle televisioni private. Politicamente era stato vicino a Bettino Craxi leader del PSI. La prima uscita politica la ebbe in occasione delle elezioni amministrative del 1993 a Roma. In quella occasione l’allora Cavaliere del Lavoro Berlusconi esternò la sua preferenza per il candidato a sindaco di destra Gianfranco Fini, del Movimento Sociale Italiano. Era la tappa di preparazione all’impegno politico in prima persona. Fondò un partito di nome Forza Italia ne quale confluirono manager delle aziende del gruppo Fininvest, esponenti di partiti politici anche di centro e sinistra. Berlusconi puntava a raccogliere tutto quello elettorato moderato orfano dei propri partiti come la D.C. dopo le inchieste di Tangentopoli. Nel programma della coalizione di centro destra di cui faceva parte anche la Lega Nord di Uberto Bossi, i capisaldi erano la sburocratizzazione dello Stato e la cancellazione della disoccupazione, promettendo un milione di posti di lavoro subito. Il diretto avversario in quelle elezioni politiche era Achille Occhetto del PDS. Nei confronti televisivi però appariva evidente che Berlusconi giocava in casa, conosceva il potere del mezzo televisivo per entrare nelle case degli italiani con un linguaggio semplice e diretto, rispetto alla vecchia politica della prima repubblica. Berlusconi riuscì a raccogliere la voglia di cambiamento degli italiani. Quello che accadde il giorno dopo la vittoria delle elezioni è ancora storia contemporanea e noi non siamo storici.

LASCIA UN COMMENTO