Pagellao n. 1. Top e flop mondiali

0
1968

Finisce il primo turno dei gironi dei mondiali ed è tempo di fare qualche bilancio, promuovere e bocciare top e flop. Il nostro pagellao a calciatori e squadre.

TOP

Olanda e Van Persie

Gli Orange hanno fornito una prestazione maiuscola annientando e umiliando i campioni del Mondo. Prestazione perfetta condita da perfette e micidiali ripartenze vecchio stile ma tanto efficaci. Fiore all’occhiello la prova di Robin Van Persie, autore forse ad oggi del gol più bello della competizione con un colpo di testa a volo d’angelo su lancio dalla metà campo. Chapeau!!

Germania e Muller

La nazionale teutonica inizia con il botto travolgendo il Portogallo del Pallone d’oro Ronaldo. Quando il gioco si fa duro la Germania risponde sempre presente!! Forza atletica e tecnica prendono subito il sopravvento e poi l’espulsione di Pepe completa l’opera. Thomas Muller, giàcapocannoniere dello scorso mondiale, sfodera una prova strabiliante, mette a referto una tripletta e porta il pallone a casa. La formazione di Low fa già paura!

Darmian

Alzi la mano chi un paio di mesi fa avrebbe creduto che questo ragazzo che gioca nel Torino sarebbe stato tra i 23 della spedizione azzurra. Ma Matteo esagera e conquista il posto di titolare. Si, nei vari ballottaggi lui oramai non c’è, un posto da terzino è suo, destra o sinistra poco importa! Brillantezza fisica superiore alla media e il salto di qualità è arrivato. Un salto Mondiale direi!

FLOP

iniestaSpagna

La grande bocciata di questa prima giornata. Un gioco trito e ritrito, un giramento di palle vorticoso…in tutti i sensi..pochissime verticalizzazione e tanto sterile tiki taka. Una scoppola che se presa nel verso giusto può servire da rivitalizzante, altrimenti il bis mondiale rimarrà una chimera.

Pepe

Il difensore del Real è sicuramente un buonissimo giocatore che a volte dal punto di vista nervoso lascia a desiderare. Ma se una cazzata in una partita di campionato può incidere poco o niente sul proseguo della stagione, così non può dirsi se i nervi ti mollano all’esordio Mondiale contro una corazzata chiamata Germania. Non è l’unico responsabile della debacle ma è il primo indiziato!

Paletta

Non vogliamo sparare sulla Croce rossa visto la recente petizione da noi lanciata “Paletta rasati i capelli”, qui non scriviamo di chiome fluenti o calvizie ma di requisiti minimi per poter essere difensore centrale della nazionale. E a dire il vero le perplessità sono davvero tante. Lento e spesso funge da birillo. Avremmo voglia di ricrederci!!

LASCIA UN COMMENTO