Muore Davy Crockett

0
1275
Muore Davy Crockett

Il 6 marzo 1836 muoreDavy Crockett,  patriota/eroe americano, famoso per aver combattuto per l’indipendenza del Texas e per i diritti degli indiani d’America

Davy Crockett nasce il 17 Agosto 1786 nel Tennessee. Quinto di nove figli, viene iniziato alla caccia dal padre a soli 8 anni. Scappa di casa all’età di 13, affinando le sue doti di uomo dei boschi. Inizia a leggere e a scrivere solo poco prima di sposarsi con la prima moglie, di nome Polly. Torna a casa nel Tennessee dopo 3 anni per aiutare il padre a ripagare i debiti che aveva accumulato, e la caccia diviene un vero e proprio lavoro, oltre a un piacevole passatempo: si specializza nella caccia grossa, volgendo la propria attenzione verso gli orsi, abbandonando i piccoli opossum.

Nel 1813, alla notizia che gli indiani della sua regione, i Creek, erano pronti a muovere guerra contro i coloni, lasciò moglie e figli per rincorrere la guerra, sotto la guida del generale Andrew Jackson. La battaglia non fu semplice come pronosticato, e solo grazie al coraggio e al valore di  e dei suoi esploratori gli indiani furono sconfitti definitivamente. Divenne famoso per questa grande vittoria: i suoi concittadini lo ammiravano e lo consideravano un uomo onesto e giusto. Lo elessero giudice di pace e poi colonnello del reggimento che doveva proteggere le loro abitazioni in caso di necessità.

Nel 1828 fu eletto al Congresso degli Stati Uniti, per due legislature consecutive, grazie alla fama dovuta alla battaglia di Creek e alla nota capacità di coraggioso cacciatore di orsi. Fu in questo periodo che Davy Crockett si trovò in difficoltà per aver combattuto nella guerra contro gli indiani.

Quindici anni prima, infatti, il generale Jackson aveva firmato con loro un trattato di pace, in base al quale essi potevano occupare per sempre le terre ad Est del Mississippi. Divenuto presidente degli Stati Uniti, Andrew Jackson decise di proporre un disegno di legge che violava quel trattato. Davy Crockett, che per tutta la vita era stato un uomo onesto e giusto, si oppose a tale progetto. Aveva capito che gli indiani che lui stesso aveva combattuto erano pacifici contadini ed era convinto che avessero gli stessi diritti dei coloni, e che il trattato stipulato con loro dovesse essere rispettato. Molti erano della sua stessa opinione, ma pochi ebbero il coraggio di sostenerla. Alle elezioni successive Crockett fu sconfitto dai jacksoniani.

Davy Crockett non si arrese e continuò ad essere ostile al presidente Jackson, la sua fama crebbe tanto da farlo eleggere al Congresso per una terza legislatura.

Deluso dalla politica, alla fine del mandato, si trasferì in Texas, dove combatté per l’indipendenza del paese dal -Messico del Presidente Santa Anna. Nella battaglia di Forte Alamo morì, il 6 marzo 1836.

LASCIA UN COMMENTO