Ripubblicazione articolo diffuso su questo blog il 06/10/2014 Viene ucciso Sadat

Il 6 ottobre 1981 fu assassinato il Presidente dell’Egitto Anwar al-Sadat

Sadat nel 1952 partecipò al colpo di stato che rovesciò il re Faruq e successivamente divenne vice del presidente Gamal Abd al-Nasser. Fu esponente dell’Unione Socialista Araba e poi Partito Nazionale Democratico. Alla morte di quest’ultimo divenne Presidente, carica che mantenne per undici anni. Nel 1973, in rivendicazione del conflitto del 1967, promosse la guerra del Kippur contro Israele. Nonostante la sconfitta subita, l’Egitto riuscì a recuperare gran parte del territorio del Sinai. Amato dal popolo, la situazione si capovolse quando cominciò a governare in modo autoritario e fece arrestare centinaia di oppositori. Durante una parata al Cairo, il 6 ottobre 1981, fu assassinato da un appartenente alla Jihad islamica egiziana, Khalid al-Islambuli. Dopo la sua morte il suo successore fu Mubarak.

LASCIA UN COMMENTO