Neena, storia e progetti della giovane voce fiorentina

Neena

È in rotazione radiofonica “PORTAMI VIA” il nuovo singolo della cantante fiorentina NEENA, disponibile su tutti i digital store e le piattaforme streaming.

Neena, nome d’arte di Irene Colzani, è una giovane cantante fiorentina di 21 anni. Ha iniziato prestissimo, da bambina, la propria carriera artistica come ballerina professionista hip-hop. A 15 anni si è iscritta ad una scuola di canto che ha frequentato assiduamente per 5 anni. A 17 anni ha lasciato la danza per dedicarsi a quella che è la sua vera passione: il canto. Non appena diventata maggiorenne ha iniziato a cantare nei piano bar e nei disco-pub della sua città. Un anno fa, infine, dopo essere stata notata a un concorso canoro, ha firmato un contratto di produzione artistica e discografica con Alessandro Bemporad, produttore, compositore e musicista fiorentino che la accompagna nel suo percorso professionale. Assieme ad Alessandro Bemporad ad oggi ha pubblicato sui principali digital store l’album ”Red Lips”, due singoli “Strange” e “Down” e la cover in versione chill-out di “Porcelain” di Moby.
Dopo aver sperimentato la fusione di generi opposti, quali il blues, il gospel e la dance elettronica, Neena ha deciso di avvicinarsi al funk, di cui “Portami Via” è il primo risultato. Quello che contraddistingue “Portami Via” dai brani precedenti, oltre al genere funk, è il testo cantato in lingua italiana.

Di seguito la nostra intervista a Neena.

Ciao Neena, puoi presentarti ai nostri lettori?

Sono una cantante di musica dance elettronica e di elettronica in generale. Vivo a Firenze. Circa un anno fa sono stata notata, e in seguito chiamata, da Alessandro Bemporad, che mi ha offerto un contratto di produzione. Insieme abbiamo già pubblicato un album dal titolo “Red Lips”, molti singoli, e proprio in questi giorni sta uscendo sugli store digitali il nuovo EP “Play”.

Hai iniziato con musica dance, elettronica, gospel per arrivare al funk con il tuo nuovo singolo “Portami Via”. Quale genere preferisci fra questi?

“Non farei una distinzione così netta tra i generi che abbiamo voluto sperimentare. Amando veramente la musica, soprattutto all’inizio di questo progetto, il nostro interesse era quello di approfondire diversi generi per trovare il punto d’incontro migliore tra produttore e artista. Per questo tra i nostri lavori potete passare da un brano blues ad uno dance o ad uno funk (come nel caso di “Portami Via”). Quello che esprime meglio le nostre personalità è l’elettronica in generale contrastata dalle mie tonalità blues.

Cover neena Portami Via

Un anno fa circa hai iniziato a collaborare con Alessandro Bemporad produttore, compositore e musicista fiorentino. Che tipo di percorso hai intrapreso con lui?

Con Alessandro ho intrapreso un percorso difficile dal punto di vista professionale. Per fortuna il nostro obiettivo è molto chiaro ed entrambi siamo decisi al punto giusto. Se devo essere sincera mi reputo molto fortunata. È stato un incontro casuale ma ho trovato una persona affidabile sia in ambito lavorativo sia personalmente.

Ci sono dei cantanti del passato e del panorama musicale attuale a cui ti ispiri?

La mia formazione musicale passa da Aretha Franklin, ai Depeche Mode fino a Lady Gaga. Possono sembrare molto diversi l’uno dall’altro ma hanno molte cose in comune: energia, carisma e malinconia nello sguardo.

Hai mai pensato di partecipare ad un talent?

Mi piacerebbe molto partecipare a un talent, infatti mi sto iscrivendo a tutti i casting. Credo sia un ottimo modo per farsi conoscere e per avere un’alta visibilità. Credo anche che mettersi alla prova durante un provino sia un’esperienza molto utile per chi vuole intraprendere una carriera da cantante.

Hai iniziato da bambina con la danza. Quando hai capito che nella vita invece avresti voluto cantare?

Da piccola pensavo che la danza fosse tutto ciò che mi completasse. Ho iniziato a quattro anni e fino al 2010 pensavo che fosse il mio obiettivo principale. Una serie di eventi mi hanno portato a scoprire un lato di me che non conoscevo: il canto. Partito come un semplice divertimento, è diventata una passione talmente forte, in così poco tempo, per la quale ho iniziato a dedicare interamente tutte le mie energie.

Hai dei concerti in programma?

In questo momento ci stiamo impegnando soprattutto a promuovere “Red Lips”e i  vari singoli nelle discoteche. Entrambi però crediamo molto alla diffusione digitale, aspetto sulla quale puntiamo molto. Proprio per questo motivo, molti live, li facciamo attraverso Periscope, un’app che mi permette di trasmettere i live in broadcast. Così sembra che si crei una situazione più fredda perché non senti il calore delle persone fisiche ma secondo me non è così. È solo un nuovo modo di stare in contatto con chi ti segue.”

Progetti per il futuro?

Ciò che vorrei succedesse in un futuro recente è far conoscere la mia musica. Un altro traguardo che vorrei raggiungere è avere l’occasione di andare a cantare all’estero, nei paesi dove si pone molta attenzione sul genere di musica che amo fare.

Tag

  • funk
  • Irene Colzani
  • musica
  • neena
  • portami via
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Potrebbe interessarti:

Contatti

Seguici su:

articoli più letti

Testata registrata al Tribunale di Roma in data 5/04/2016 | Fatto con da TechSoup