Rosa di Sera, Bracciano si veste di rosa

0
1087
Rosa di sera Castello Odescalchi Bracciano

Il 12 e 13 marzo, il Castello Odescalchi di Bracciano si illuminerà di rosa per offrire un messaggio di solidarietà e di speranza a tutte le donne che lottano contro il tumore al seno.

L’iniziativa, giunta alla quinta edizione, è promossa dall’associazione Susan G. Komen Italia, dalla Squadra di Velia per la Race for the Cure, in collaborazione con il Comune di Bracciano. Un omaggio all’universo femminile che, non a caso, arriva subito dopo i festeggiamenti per la ricorrenza della Festa della Donna dell’8 marzo.

I tumori del seno – come rivela il rapporto annuale realizzato dalla Komen – rappresentano le neoplasie maligne più frequenti fra le donne di tutte le età e la principale causa di morte nella popolazione femminile oltre i 35 anni. Anche gli uomini, seppure occasionalmente, possono sviluppare questa malattia. Ogni anno in Italia si registrano oltre 47mila nuovi casi, una nuova diagnosi ogni 15 minuti. Una donna su nove sviluppa un tumore del seno nel corso della vita, con gravi ricadute sulle famiglie e sul mondo del lavoro.

Sebbene le possibilità di guarigione siano piuttosto alte, quasi 12mila donne ogni anno perdono la loro battaglia.

Rosa di Sera nasce quindi con l’obiettivo di sensibilizzare ad una prevenzione precoce, strumento di grande efficacia per ridurre la mortalità della malattia. Nell’ambito dell’iniziativa, domenica alle 16,00 la location medievale ospiterà un concerto tenuto dal Coro Polifonico di Bracciano e dai Green Voices, animato dalla proiezione di video e foto d’epoca dedicati alle donne.

L’ingresso sarà possibile con una donazione minima di 15 euro. Il ricavato finanzierà l’acquisto di un  bioimpedenziometro, un dispositivo che consente il corretto inquadramento metabolico delle pazienti oncologiche, per impostare un approccio nutrizionale mirato e personalizzare le cure erogate presso il centro  di senologia, una struttura tecnologica all’avanguardia inaugurata recentemente presso il Policlinico Universitario Gemelli di Roma.

Sarà inoltre possibile iscriversi alla 17esima Race for the Cure, la corsa benefica per la lotta ai tumori al seno, in programma a Roma, al Circo Massimo, il 13-14-15 maggio 2016Negli Stati Uniti, dove è nata nel 1982 e dove si svolge in oltre cento città americane, la Race coinvolge ogni anno più di un milione e mezzo di partecipanti e tanti personaggi pubblici, a partire dal Presidente degli Stati Uniti, starter d’eccezione nella corsa di Washington. Arrivata in Italia nel 2000, testimonial della manifestazione è l’attrice Maria Grazia Cucinotta, che prosegue il suo impegno nel sociale, insieme a Rosanna Banfi. Con i suoi  60mila iscritti, la Race di Roma si è confermata l’edizione più partecipata al mondo. Con i fondi raccolti, la Komen Italia, dal 2000 ad oggi ha raccolto e già distribuito circa 2.700.000 euro per la realizzazione di oltre 340 progetti propri e di altre associazioni nella lotta ai tumori del seno.

LASCIA UN COMMENTO