Primavera alla Landriana: quattro giorni di colori e idee

0
1320
primavera alla landriana

Dal 22 al 25 aprile 2016 si è svolta la ventunesima edizione della primavera alla Landriana, la mostra mercato del giardinaggio di qualità.

Piante insolite e rare, alberi, fiori, bulbi,mobili, vasi, attrezzi di giardinaggio e molto altro sono stati i protagonisti dell’edizione 2016 della Primavera alla Landriana, un evento che, grazie alla presenza di numerosi espositori italiani e stranieri, ha presentato le eccellenze del settore del florovivaismo ed anche esclusivi articoli pensati per il country life.

Ampio spazio è stato dato anche ai momenti divulgativi, dove grazie alla presenza di vari esperti, il pubblico ha potuto approfondire la conoscenza dell’ arte dell’orticoltura e del giardinaggio ai più alti livelli.

Durante i quattro giorni del flower show è stato attivato il punto gratuito “I consigli della Landriana”, a cura del Garden Tutor Stefano Assogna, dove trovare consulenze singole gratuite per progettare giardini o terrazze o consigli sulla cura di piante e fiori.

primavera alla landriana

Come in ogni edizione, anche quest’anno è stato possibile visitare il famoso giardino istituito alla fine degli anni cinquanta dalla Marchesa Lavinia Taverna e progettato dal noto paesaggista inglese Russel Page che accoglie la manifestazione; in particolare nel corso di quest’edizione sono proseguiti, prima dell’apertura, importanti lavori di “ringiovanimento” di piante e spazi.

Imperdibile all’interno del giardino il viale degli ulivi, il prato blu, la valle delle rose ed il viale bianco.

I Giardini della Landriana, con superficie di dieci ettari, per l’eccellenza dell’esposizione e per il valore culturale delle attività seminariali promosse, ha ricevuto anche quest’anno il Patrocinio di APGI (Associazioni Parchi e Giardini d’ Italia; ne fa parte  dal 2015.

APGI è l’ organizzazione nazionale e di riferimento e coordinamento degli enti e dei soggetti pubblici o privati che si occupano di parchi e giardini.

Tra i molti espositori, vanno citati per la loro partecipazione:

  • Ass. Culturale Cercatori di semi: associazione a scopo lucrativo, presentazione e vendita di semi di ecotipi locali, varietà antiche ed antichissime, molte rare
  • Azienda agricola Belfiore: frutti antichi, rari e storici; grandi collezioni di fichi, viti,ecc..
  • A world Inside di Meglio M. Giuseppina: vasi unici a tema floreale, decorati a mano con tecnica decoupage, ritocco con acrilico
  • Azienda agricola Eta Beta: piante acquatiche
  • Floriana bulbose: bulbose a fioritura estiva ed autunnale
  • Grossi piante grasse : piante succulente
  • I gioielli della natura: oggetti naturali come foglie, fiori e frutti ricoperti con uno strato di oro, argento e rame
  • La Rosa dei venti: piante mediterranee tropicali e subtropicali adatte al giardino mediterraneo
  • L’ erbario della Gorra: ampia collezione di erbacee perenni e graminacee ornamentali
  • Le essenze di Lea: collezioni di salvie ed altri generi di Lamiaceae
  • Piantetropicali Vivaio di Fabio Maio: collezione di fruttiferi tropicali di oltre 100 specie, esotiche ornamentali esotiche e rare
  • Mastino Stefano: articoli per l’educazione cinofila
  • Verdebambù: bambù piccoli, medi, giganti, invasivi e cespugliosi.

Il prossimo appuntamento è con l’altrettanto imperdibile Autunno alla Landriana, previsto nel weekend del 7-8-9 ottobre 2016.

LASCIA UN COMMENTO