Il 28 maggio del 1964 nasce l’ Olp, l’Organizzazione per la Liberazione della Palestina, che dal 1974 è considerata dal mondo arabo legittimamente rappresentata da quest’organizzazione.

L’ Olp si batte per l’indipendenza palestinese e per la liberazione dei territori della Palestina.

Le fazioni che lo compongono, da ritenere sostanzialmente organi laici, hanno un apparato legislativo, gestito dal Consiglio Nazionale Palestinese (CNP), e un organo decisionale, gestito invece dal Comitato Esecutivo.

E’ la lega Araba a creare nel 1964 l’Olp, con l’obiettivo di garantire un organo rappresentante per il popolo palestinese. In tal modo si riesce ad arrivare alla fondazione dell’organizzazione.

Nonostante le difficoltà degli anni ’70, anni durante i quali la situazione è stata aggravata dall’attacco della Giordania comportando l’allontanamento dei gruppi palestinesi dalla regione, la gestione dell’ Olp da parte di Arafat ha permesso i cambiamenti sostanziali del 1974.

Infatti il 1974 è l’anno in cui Arafat ha ottenuto che l’ Olp venisse riconosciuta quale esclusiva rappresentante della popolazione palestinese, sostenendo all’ONU il diritto di indipendenza per la Palestina.

Inoltre nello stesso anno il CNP approva il “Programma 10 Punti”, che è stato formulato dallo stesso Arafat, leader della fazione “al-Fath”, facente parte dello stesso Olp.

Al-Fath ha lottato per ottenere un’autorità nazionale per ogni luogo del territorio della Palestina liberata. Fine ultimo di al-Fath è stato l’impegno per stabilire uno stato democratico, in cui i cittadini avrebbero potuto godere degli stessi diritti senza discriminazioni.

Tuttavia il suo progetto non è mai riuscito ad ottenere il consenso da parte di tutti i palestinesi, anche se è rimasta fino ad epoca recente una delle fazioni dell’ Olp più attive e popolari.

Ciò nonostante questa fazione ha subito una battuta d’arresto nel 2006, quando un’altra fazione ben più radicale, di nome Ḥamās, ha iniziato ad avere un forte seguito, che le ha permesso di avere l’incarico del nuovo governo dell’Autorità Nazionale Palestinese.

LASCIA UN COMMENTO