EGO International, il Made in Italy trova nuovi clienti all’estero

0
204
ego-international-il-made-in-italy-trova-nuovi-clienti-allestero

L’Italia al nono posto tra i paesi esportatori. I numeri di Istat e ICE e i commenti positivi di EGO International.

Nella classifica dei più grandi Paesi esportatori al mondo l’Italia occupa il nono posto: un risultato positivo che indica l’importanza della vendita all’estero per le imprese dello Stivale, che vedono nei clienti e nei mercati stranieri una ricca fonte di guadagno per crescere. A confermarlo sono le recensioni e le opinioni degli esperti del settore, impegnati ad analizzare i numeri recentemente condivisi da Istat e ICE (Istituto per il Commercio Estero) per leggere i trend dell’export nazionale.

Un contesto all’interno del quale si distinguono i commenti positivi di EGO International, che da tempo segue gli andamenti e i risultati delle imprese italiane impegnate nel processo di internazionalizzazione. L’agenzia di Rimini (qui il sito ufficiale di EGO International), specializzata nell’affiancamento delle PMI nella vendita all’estero ha sempre mostrato un occhio di riguardo verso le opportunità che clienti e compratori oltreconfine rappresentano per gli imprenditori più capaci. I dati Istat e ICE confermano dunque un’opinione diffusa tra gli addetti ai lavori, evidenziando alcuni interessanti aspetti dell’offerta del Made in Italy nel mondo.

EGO International pareri e numeri sull’export italiano

Uno dei dati più importanti, tra i numeri emersi dalle rilevazioni Istat e ICE, è quello relativo ai settori produttivi più attivi: rispetto ai risultati dell’anno precedente, hanno registrato una crescita positiva l’agroalimentare (+2,5%) e il sistema moda (+3,3%). Quest’ultimo è particolarmente votato alla vendita all’estero anche secondo i numeri e le recensioni di EGO International, che indica come il fashion occupi storicamente il secondo posto tra i settori italiani più attivi sui mercati internazionali.

Importante anche il capitolo dedicato alla digitalizzazione aziendale. Il focus approfondisce il tema dell’utilizzo delle tecnologie digitali e le loro potenzialità per le aziende. Le PMI che puntano sull’e-commerce e sul marketing digitale, attraverso strumenti come Facebook e Amazon, risultano al momento una minoranza. Le buone possibilità di una strategia digital, anche per l’esportazione, sono confermate dalle opinioni di EGO International: stando alle recensioni condivise dalla società, una forte presenza online consente di aumentare il bacino di potenziali clienti.

Le opportunità dei clienti del mercato cinese: le opinioni di EGO International

Per quanto riguarda i mercati di destinazione delle merci Made in Italy, le recensioni ICE sottolineano il ruolo predominante dei grandi Paesi europei come Germania, Francia e Spagna. Presenti anche diversi dati riguardanti la Cina e i suoi rapporti con le PMI italiane. Le opinioni espresse da ICE coincidono con quelle di EGO International: il grande mercato asiatico può rappresentare un’opportunità interessante per le imprese italiane. Tre i settori per i quali Pechino può offrire possibilità di business interessanti:

  • Moda
  • Agroalimentare
  • Macchine utensili

Un mercato dunque certamente impegnativo da affrontare, per via della distanza geografica e delle peculiarità culturali, ma che presenta margini di crescita favorevoli. Il quadro generale è dunque ottimistico per il nostro Paese. I dati evidenziano una grande propensione all’export da parte delle aziende italiane, e l’internazionalizzazione rappresenta oggi una via di crescita e guadagno sempre più allettante per un alto numero di imprenditori. Un risultato che ha un impatto positivo importante sulle performance dell’economia nazionale.