Un Natale distanziato e in compagnia per tutti!

0
789
la realtà natalizia con il covid-19

Le associazioni e i volontari si adattano per far sì che anche quest’anno chi non ha famiglia o l’occasione di poter passare il Natale con i propri cari, possa passarlo comunque in compagnia!

Anche quest’ anno le festività Natalizie sono alle porte, e con esse anche lo stress che comportano. Ma come si sa, passarle in compagnia è una gioia che non tutti hanno l’opportunità di provare.

Il Covid-19 e ciò che comporterà per questo Natale

Già durante un anno normale è molto facile che molti non abbiano l’opportunità di passarle con i propri cari, ma quest’anno in particolare, con la pandemia e i vari cambiamenti che essa comporta, le persone che passeranno il Natale e il Capodanno senza la consueta e rassicurante compagnia dei parenti saranno molte di più.

Infatti, da come si è potuto osservare e leggere nei nuovi decreti emanati di recente, il governo ha deciso di porre limiti e restrizioni ben precise al fine di evitare boom di contagi non necessari e focolai sparsi.

Ma nonostante ciò non ci si deve abbattere, perché al giorno d’oggi è molto più facile sentirsi vicini nonostante la lontananza fisica, grazie ai social media, alle applicazioni e ai programmi costantemente sviluppati.

Come le associazioni cercano comunque di raggiungere chi ne ha bisogno

volontaria che videochiama

Molto spesso associazioni e volontari utilizzano questi metodi e decidono di mettere a disposizione di persone sole o più sfortunate il loro tempo e la loro presenza, per far sì che anch’esse possano sentirsi felici in un periodo all’insegna della famiglia e della felicità.

Normalmente molte azioni, come cene o pranzi per persone sole o povere, sarebbero molto più semplici da organizzare, ma quest’anno, per via dell’emergenza, non sarà possibile a persone che di base non hanno già molto o soffrono particolari mancanze.

Per questa ragione sono aumentate le linee di aiuto, per cercare di raggiungere costoro in qualche modo, e far sì di poterli, non solo aiutare fisicamente ma anche psicologicamente ad affrontare difficoltà come il Covid-19 e la solitudine.

Quest’anno in particolare però, queste risorse non saranno rivolte solo a persone in difficoltà o anziani soli, ma a chiunque non potrà riunirsi con la propria famiglia per qualsiasi genere di impedimento, burocratico o meno.

Certo è che le misure dettate dal governo potranno risultare ferree e difficili da seguire, soprattutto per il periodo e per tutto ciò che esso rappresenta, ma se ognuno di noi nel suo piccolo cercherà di rispettarle, sicuramente riusciremo tutti a passare un 2021 migliore.

Cosa ci rimarrà di quest’esperienza

Grazie all’impegno comune e alla solidarietà riusciremo a superare anche quest’avversità, e ad apprendere l’importanza del volontariato e di molte necessità che normalmente si sottovalutano.

Nulla più di questa situazione ci aiuterà a comprendere quanto sia importante avere qualcuno che ti stia vicino e sul quale si possa contare, e soprattutto, quanto sia difficile per chiunque affrontare alcune sfide poste dalla vita e ciò che comporta fronteggiarle in solitudine.

LASCIA UN COMMENTO