Street Idols: il primo reality comics al Romics 2013

1
1078

Nell’ambito della quattordicesima edizione del Romics, è stato presentato Street Idols, il primo reality comics

street idols numero zero

Non il solito fumetto pieno di supereroi o di personaggi dai poteri sovrumani. Qui i protagonisti sono ragazzi comuni, che vivono e affrontano le difficoltà di tutti i giorni. Stiamo parlando di Street Idols, il primo reality comics realizzato in Italia,scritto da Emanuele Merlino e presentato ufficialmente nell’ambito della quattordicesima edizione del “Romics”, il festival del fumetto, dell’animazione e dei games di scena alla Fiera di Roma. Edito da Fare Sociale Edizioni, “Street Idols” prende le mosse dal desiderio del suo autore di raccontare le grandi problematiche sociali attraverso le vicende di un gruppo di ragazzi comuni: come Missi, Falco, Er Mischia, Giangio e tanti altri. Una lettura che permette al fruitore di identificarsi con il personaggio e, perché no, anche di diventarlo. Grazie infatti all’iniziativa “La mia storia in 30 righe”, gli utenti su internet potranno scrivere e raccontare la propria storia, diventando in tal modo i protagonisti del fumetto. In più, grazie alla collaborazione con la Scuola Internazionale di Comics di Roma, “Street Idols” può avvalersi del talento dei disegnatori che hanno studiato nella celebre Scuola, usufruendo così di una grafica curata e accattivante, tutta a colori, ispirata al modello americano. “Street Idols nasce a marzo di quest’anno” spiega Emanuele Merlino, autore del fumetto “Le storie che raccontiamo sono vere, ambientate a Roma. Tutta la scenografia, le storie che raccontiamo e che disegniamo sono prese dalla realtà. Questo è il senso del reality comics: il linguaggio è assolutamente giovanile, ispirato ai modi e ai detti dei ragazzi. I protagonisti sono nove ragazzi, che incarnano gli stereotipi dei ragazzi di oggi e che vivono le loro esperienze nella periferia romana e non solo. Sono tanti i temi affrontati: la fine della scuola, il lavoro, il bullismo, la droga, l’inclusione sociale e la tutela dell’ambiente ”.  Per ora sono disponibili i primi due numeri del fumetto, ma chiunque può interagire con il team per vedere pubblicata e raccontata la propria esperienza.

LASCIA UN COMMENTO

1 COMMENT

Comments are closed.