OPENLAB

Viviamo in una società che è sempre più connessa. Se da un lato questo ci permette di scambiare informazioni, notizie, dall’altro, l’uso delle nuove tecnologie favorisce anche la condivisione di contenuti falsi o di commenti che, incitando all’odio verso la diversità, provocano pesanti conseguenze su determinate persone o gruppi. Facciamo riferimento ai discorsi d’odio che, secondo la definizione del Consiglio d’Europa, sono identificabili come tutte quelle espressioni che mirano ad “offendere, fomentare, promuovere o giustificare l’odio razziale, l’antisemitismo o altre forme di odio fondate sull’intolleranza, la discriminazione e l’ostilità nei confronti delle minoranze”.

Parte da queste considerazioni il progetto “Le Parole fanno male” – a valere sull’Avviso Pubblico della Regione Lazio: “Interventi a sostegno dell’editoria, delle emittenti televisive e radiofoniche locali, della distribuzione locale della stampa quotidiana e periodica nonché delle emittenti radiotelevisive e testate on line locali” L.R. 28 ottobre 2016, n. 13”. In questo spazio, realizzato nell’ambito del progetto sopracitato, potrete quindi trovare contenuti redatti per sensibilizzare e approfondire tematiche talvolta sottovalutate, elaborati dai ragazzi stessi.

Pertanto i testi qui inseriti non sono da considerarsi articoli relativi alla testata giornalistica registrata ma piuttosto uno spazio di crescita nel pieno rispetto dello spazio “open” nel quale si inseriscono.

Le informazioni inserite saranno comunque sottoposte a controllo della redazione e conformi agli standard di un articolo. Le responsabilità di quanto scritto sono tuttavia da attribuirsi agli autori come previsto dai blog che non costituiscono testata registrata.

logo regione lazioAICEM Logo NUOVO

Contatti

Seguici su:

articoli più letti

Testata registrata al Tribunale di Roma in data 5/04/2016 | Fatto con da TechSoup