Insieme a scuola di internet.

0
901

Insieme a Scuola di Internet, questo il nome dato al progetto nato da un protocollo di intesa tra la Fondazione Vodafone, l’ANCI, il Ministero dell’Università e Ricerca , Ministero per la Cooperazione e Sviluppo Internazionale e FederAnziani toccherà tutte le principali città italiane ma anche le piccole realtà provinciali ed estendersi su tutto il territorio nazionale

Il progetto,  che vede insieme FederAnziani e Fondazione Vodafone Italia,  ha  l’obiettivo di contribuire all’alfabetizzazione digitale di circa 100mila ultra 55enni attraverso l’uso dei tablet,  di  favorire l’incontro generazionale tra giovani e anziani.

Gli over55 tornano a scuola insomma e i loro “docenti” saranno dei giovani, studenti o neolaureati,  formati da Digital Accademia di H-Farm

 I Senior, durante l’addestramento, avranno modo di conoscere le funzioni base di un tablet,  di instaurare rapporti con la “rete” grazie alla creazione di un comunissimo indirizzo di posta elettronica piuttosto che navigare sul web e approfondire operazioni che nella routine quotidiana  sono abituati a fare solo ed unicamente attraverso i metodi tradizionali come la prenotazione di una visita specialistica o la consultazione delle notizie on-line o magari approfondire la propria posizione previdenziale, oltre ovviamente a comunicare e rimanere i contatto con figli e parenti vicini e lontani.

I corsi completamenti gratuiti sono partiti, in via sperimentale in alcune città italiane per toccare poi tutta la penisola.

Insieme a Scuola di Internet  rappresenta un esempio di sinergia tra attori che trovano soluzioni per soddisfare un bisogno concreto delle persone che in questo modo possono intraprendere il percorso per avvicinarsi alla digitalizzazione, un passaggio che consente di guardare con ottimismo all’inclusione sociale e all’emancipazione digitale delle fasce di popolazione più  adulta – spiega Ida Linzalone, Segretario generale della Fondazione Vodafone Italia.

“Anche questa volta – dice la Dott.ssa Narciso responsabile del progetto per FederAnziani – la nostra organizzazione riesce ad offrire uno strumento prezioso che consentirà agli over55 di poter autonomamente  interagire con la pubblica amministrazione, orientata sempre più alla comunicazione telematica, e a tener vivi i rapporti sociali con le persone a loro care e chissà che tornando a casa i nonni non diventino più bravi dei nipoti.”


LASCIA UN COMMENTO