La Germania ha fallito nella lotta contro la mafia

0
893

Da un’inchiesta condotta da alcuni media tedeschi, fra cui lo Spiegel online, emerge chiaramente come attualmente in Germania la criminalità organizzata di origine italiana sia ben presente.

In Germania, in base a un rapporto del Bka (Bundeskriminalamt), la polizia criminale tedesca, vivono e operano in assoluta libertà almeno 460 “mafiosi”. Più della metà appartiene alla mafia calabrese, la ‘Ndrangheta, 88 alla Camorra napoletana, 77 a Cosa Nostra e 14 alla Sacra Corona Unita, la mafia di origine pugliese. Ma secondo gli inquirenti, il numero delle persone membro a vario titolo di queste “organizzazioni d’onore” – come le definisce lo Spiegel – è di gran lunga superiore.

Se all’indomani della strage di Duisburg (agosto 2007), la Germania fu scossa dall’improvvisa consapevolezza delle presenza della mafia nel Paese, con altrettanta rapidità il fenomeno venne dimenticato e la polizia ha ripreso a puntare l’obiettivo sul pericolo islamico. E secondo il responsabile della polizia criminale del Land del Nordreno Westfalia, Sebastian Fiedler, “non vi è altro paese al mondo dove la mafia può agire indisturbata come in Germania”, utilizzata in particolare per riciclare il denaro sporco grazie alle reti di pizzerie e ristoranti. (TMNews)

LASCIA UN COMMENTO