Giornata Mondiale del Libro

0
2090

Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, patrocinata dall’UNESCO e celebrata in tutto il mondo.

L’iniziativa nasce nel novembre del 1995 quando l’Unesco ha dichiarato il 23 aprile come giornata mondiale del libro e dei diritti d’autore. L’obiettivo dell’iniziativa è promuovere il libro e la lettura attraverso attività e iniziative organizzate in tutto il mondo: flashmob, reading, eventi letterari, presentazioni di libri e tanto altro per condividere e trasmettere cultura.

Perché l’Unesco ha scelto il 23 aprile? Uno dei motivi è legato al giorno di nascita e di morte di alcuni illustri scrittori; il 23 aprile, infatti, sono morti Miguel de Cervantes, l’inglese William Shakespeare  e il peruviano Inca Garcilaso de la Vega. Nello stesso giorno sono nati anche lo stesso Shakespeare, il francese Maurice Druon,  il russo Vladimir Nabokov, il colombiano Manuel Mejía Vallejo e il premio nobel islandese Halldór Laxness. Un altro motivo è legato ad una importante festa religiosa che si festeggia in Catalogna, la Festa di San Jordi, (San Giorgio in Italia), patrono di Barcellona. La tradizione vuole che in questo giorno uomini e donne si scambino un dono: l’uomo deve regalare una rosa alla sua donna, viceversa, la donna offre un libro in dono al suo uomo. Questa tradizione è diventata poi legge quando nel 1926 venne istituita in questo giorno per tutta la Spagna la Giornata del libro spagnolo.

A Roma si terrà un’iniziativa dal nome “Pagine Viaggianti” un progetto alla sua seconda edizione, promosso dall’associazione culturale LIBRA 2.0, in collaborazione con  Atac e il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura, Creatività e Produzione Artistica di Roma Capitale. Gli utenti della metropolitana troveranno volontari che regaleranno loro dei libri.  Quest’anno all’ingresso della metropolitana A Cipro e B Piramide dalle 8.00 alle 20.00 – che per l’occasione diventeranno “stazioni culturali” – i cittadini potranno ricevere (e portare) libri in regalo. L’evento sarà arricchito da performance di lettura di autori emergenti.  Tutti i libri raccolti, selezionati per categorie, e non distribuiti, saranno destinati a case famiglia ed istituti penitenziari.

Per maggiori informazioni, visitare il sito  www.unesco.it

LASCIA UN COMMENTO