Nasce Henry Ford

0
1177

Il 30 luglio 1863 nacque nel Michigan l’imprenditore statunitense Henry Ford

Henry iniziò la sua carriera a Detroit nel 1888, quando fu assunto dall’azienda di Thomas Edison. Nel tempo libero, traendo ispirazione dal motore a combustione interna inventato dai tedeschi Benz e Daimler, si dedicò alla costruzione di un prototipo di automobile che ultimò nel 1896. Grazie alle sue capacità venne assunto dalla “Detroit Automobile Company” dove lavorò per circa tre anni. Nel 1903 fondò la “Ford Motor Company”, azienda che divenne subito competitiva per l’introduzione della catena di montaggio che avviò la produzione di serie, nota come fordismo, che ridusse notevolmente i tempi di produzione. Su delle cinghie in movimento scorrevano pezzi del telaio dell’automobile su cui lavoravano gruppi di operai specializzati in un’unica mansione, fino a completare l’assemblaggio. L’idea di Ford fu quella di riuscire a costruire automobili che si adattassero alla famiglia media americana, che fossero semplici e soprattutto dal prezzo contenuto. Ford riuscì nell’intento con il modello che venne prodotto dal 1908 al 1927: la Ford T. Disponibile solo in nero, fu il modello più venduto della storia: ne furono prodotti infatti 15 milioni di esemplari. Ford continuò a dirigere l’azienda fino al 1938, quando in seguito a un infarto la lasciò al figlio Edsel e in seguito alla morte di quest’ultimo, al nipote Henry Ford II. Nel 1941, dopo 12 anni di ricerca, Ford riuscì a dare concretezza al suo progetto di costruire una macchina che “uscisse dalla terra”, costruendo la “Ford Hemp Body Car”. Interamente realizzata in fibre di canapa e alimentata da etanolo proveniente dai semi della stessa pianta, rappresenta un passo concreto nella costruzione e nell’alimentazione automobilistica con materiali alternativi. Tuttavia il modello non venne mai messo in vendita e qualche anno dopo la morte di Ford, avvenuta nel 1947, la coltivazione della canapa venne proibita negli Stati Uniti.

LASCIA UN COMMENTO