Il calciomercato delle sette sorellastre

0
986
calciomercato ata hotel

E anche questo lunghissimo calciomercato estivo, parafrasando l’ avvocato Covelli del mitico “Vacanze di Natale”, se lo semo levati dalle p….e

Il calciomercato  è stato un’estenuante e monotona caccia all’occasione giusta per rinforzare gli organici della nostra “povera” serie A. Mesi e mesi che poi in fin dei conti si riducono nell’ultima settimana di Agosto movimentata da rumors e voci più o meno plausibili che da affari veri e propri. Adesso i giochi sono fatti e dovrà essere il campo a dare i giudizi. I veri colpi di mercato li ha messi a segno la Juve nel riuscire a non cedere i big Vidal e Pogba. La rosa è più forte di quella precedente se consideriamo gli acquisti di Evra, Pereyra, Romulo, Coman (occhio a questo ragazzo) e Morata. Unico fattore di incertezza è il mister Max Allegri. Riuscirà a gestire il gruppo come fece Conte? Favorita

Il gap forse è riuscito a ridurlo la Roma, ma la cessione di Benatia (sostituito da Manolas) potrà incidere parecchio sulla fase difensiva tanto cara a Garcia. Iturbe è un grosso colpo. Cole, Keita, Yanga-Mbiwa, Hobelas e Ucan assicurano un mix di esperienza e qualità che si aggiunge ad una ossatura già forte. Principale rivale

Il Napoli riparte dal terzo posto e difficilmente potrà migliorarlo. Mercato insufficiente ed il reparto meno competitivo, come la passata stagione, è la difesa che con il solo innesto del buon Koulibaly risulta non adeguata per primeggiare. Buono l’acquisto di De Guzman, perplessità per quello del vice-Higuain Michu. I tanto sperati effetti speciali di De Laurentis non sono arrivati. Rimandato

L’Inter migliora la sua rosa (e non ci voleva molto!) con acquisti mirati, soprattutto grazie a pagamenti dilazionati e a formule che devono sopperire alla ormai consueta mancanza di liquidità. Vidic e Medel potrebbero essere perni importanti della squadra e un Osvaldo con la testa a posto farà comodo. Dodò potrebbe essere la rivelazione. Speranzosa

Il Milan completa l’organico con colpi last minutes che riabilitano un mercato fino a quel momento deludente. Torres è un fattore, negativo se è quello visto negli ultimi anni. Ma le potenzialità dello spagnolo sono indubbie. Alex e Menez sono arrivati gratis e quindi oro colato per Galliani. Bonaventura farà bene e in porta Diego Lopez è una sicurezza. Non partecipa alle coppe e Inzaghi potrà concentrarsi sul Campionato. Mina vagante

Lotito costruisce una buona Lazio che non cede i pezzi pregiati e aggiunge De Vrij, Basta e Parolo ad un organico che può ambire a raggiungere una posizione tra il quarto e il sesto posto. Djordjevic ottimo rincalzo del vecchio Klose. Tifosi basta con le contestazioni a Lotito, non portano né punti e né serenità all’ambiente. Come il Milan non ha impegni infrasettimanali. Fiducia

La Fiorentina non cede Cuadrado e ciò è tanta roba. Basanta, Kurtic, Marin e Richards portano forze fresche sia nell’undici titolare che in panchina. E se la dea bendata sarà alleata della Viola e Montella potrà schierare per almeno 30 partite il tridente Cuadrado-Gomez-Rossi allora ne vedremo delle belle e la squadra potrebbe anche non porsi limiti. Pericolosissima

LASCIA UN COMMENTO