Attentato di Nasiriya

0
730
Nasiriya

Il 12 novembre 2003 vi fu un attentato terroristico a Nasiriya, in Iraq, contro la sede operativa dei Carabinieri e dell’Esercito italiano.

Nasiriya, Iraq, alle 10:40 un camion-cisterna imbottito di esplosivo varcò l’ingresso della sede della MSU, Multinational Specialized Unit, dove operavano i Carabinieri e l’Esercito italiano. Il camion esplose innescando lo scoppio del deposito di munizioni che si trovava lì. Il Carabiniere Andrea Filippa, prima di morire, riesce a sparare ai due attentatori a bordo del camion. L’esplosione porterà alla morte 28 persone, 19 italiani e 9 iracheni. Vi saranno 58 feriti tra Carabinieri, militari e i membri della troupe cinematografica del regista Stefano Rolla che si trovavano a Nasiriya per documentare la missione italiana. I funerali di Stato si svolsero il 18 novembre, giorno in cui fu proclamato il lutto nazionale. Le indagini portarono alla individuazione di Abu Mus ab al Zarqawi come organizzatore dell’attentato. Ad esso ne seguirono altri due nell’aprile e nel giugno 2006 che fecero altre vittime fra gli italiani.

LASCIA UN COMMENTO