Streeat FoodTruck, il festival italiano dello Street Food

1
2584
Streeat - European Food Truck Festival

La moda dello street food ambulante diventa evento all’insegna del cibo in alcune delle principali città italiane

Secondo la definizione della FAO, organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, lo street food, il così detto cibo da strada, è costituito da quegli alimenti già pronti per il consumo, incluse le bevande, venduti e spesso preparati, in strada, nei mercatini o alle fiere. I venditori in passato erano prevalentemente commercianti ambulanti posizionati su piccole bancarelle costruite per l’occasione, o carretti ambulanti.

Lo street food è un campo particolare, sempre più social, ma difficile da gestire in modo originale: in questo settore l’inventiva, la fantasia, la novità, anche solo perché novità, viene premiata. C’ è chi sperimenta e inventa e chi invece rimane fedele al sapore di casa: chi resta fedele alla tradizione, però, deve essere davvero bravo per sopravvivere.

I prodotti nostrani sono stati sempre perfetti protagonisti di street food, anche quando non veniva chiamato cibo da strada: in ogni parte dello Stivale, alle fiere paesane o cittadine, ogni regione ha sempre avuto il proprio tipo di street food, che poi si è contagiato alle zone vicine e ne ha subito gli influssi, e così col resto del mondo. Le varie bancarelle erano, e sono, attrezzate con panini, piadine, pizze, prodotti salati o dolci, bibite o gelati, tutto era già street food prima che la moda delle condivisioni sul web e il mondo gli dessero un nome specifico.

 

Streeat- Food Truck festival:

Andare incontro al cliente oggi è un must della ristorazione, e lo street food lo fa letteralmente, inseguendolo con camioncini allestiti come vere e proprie cucine itineranti e l’offerta di un’esperienza gastronomica unica, innovativa, di strada in linea con la moda del momento. Si crea un evento, con protagonista il cibo.

Lo StreeatFoodtruck, il festival italiano dedicato al “cibo su ruote”, nel 2015 farà tappa in varie città quali Roma (dal 27 al 29 marzo), Firenze (dal 10 al 12 aprile), Bologna (dal 24 al 26 aprile), Sarzana, comune in provincia de La Spezia in Liguria (15 al 17 maggio), Milano (dal 29 al 31 maggio e dal 18 al 20 settembre), Padova (dal 5 al 7 giugno) .

I FoodTruck che parteciperanno sono:

Popdog: non il classico hotdog che tutti conoscono, un nuovo panino ottenuto attraverso la sperimentazione di nuovi accostamenti di sapore, selezionando materie prime di alta qualità, servito sull’apecar, accanto ad un’ampia scelta di burger, pizze, fritti, frutta, birre, centrifughe, vino.

Farinel on the Road: viene da Quassolo, e grazie al furgone Volkswagen nero, porta le sue miasse cotte e farcite al momento in giro per l’Italia. Le miasse sono piadine medievali a base di farina di mais cotte su antichi ferri arroventati sul fuoco a legna, farcite con salumi e formaggi locali.

L’apecar di Bello & Buono: specializzato in pizza a  portafoglio e  melanzane alla  parmigiana.

Pizza & Mortazza: su un’ apecar rossa a pois bianchi sforna un’ottima focaccia calda e croccante con mortadella affettata al momento.

Piccola Piedigrotta: da Reggio Emilia, Giovanni Mandara gira a bordo di Pizzaiuolo On The Road, una vera e propria pizzeria itinerante, che sperimenta sempre nuovi impasti e nuove ricette.

Ilstreetfood Torello: food truck ideato con lo scopo di diffondere la cultura dell’ hamburger di  Chianina in giro per l’Italia. La carne utilizzata proviene dall’azienda agricola La Toraia situata a Sinalunga, in Toscana.

Lubar- Slow Street Food: apecar degli  arancini siciliani. I fratelli Lucrezia e Ludovico, di Palermo, hanno deciso di portare un po’ della  tradizione del cibo di  strada siciliano in giro per l’Italia.

Monaka: Marco e Gianpaolo hanno scelto di proporre al pubblico una rivisitazione del gelato Giapponese in chiave food truck.

LASCIA UN COMMENTO

1 COMMENT

Comments are closed.