Cinema emergente in festa: “Fabrique du cinėma”

0
1363
Fabrique du cinėma la festa del cinema emergente

Presentato il nuovo numero della rivista dedicata al giovane cinema italiano. Tanti i personaggi del mondo dello spettacolo che si sono riuniti per festeggiare fino a notte fonda.

Motore, ciak e azione. Si respira aria di cinema nella suggestiva cornice di Spazio 900 all’Eur, a Roma. Set ideale che venerdì scorso ha ospitato la presentazione del nono numero della rivista Fabrique du cinėma. In copertina la bionda e giovanissima Tatiana Luter, presente all’evento “festival della carta stampata del cinema italiano”, come ha precisato Davide Manca, direttore artistico della rivista.

Un gustoso aperitivo con dj set ha accompagnato la presentazione di webserie e cortometraggi di giovani talenti italiani della settima arte. Presenti il regista Luca Argentesi, le attrici Ilaria Rosella ed Elisabetta Rocchetti fino al fumettista Roberto Recchioni.

La serata è decollata grazie alla musica live di Michele Riondino & The Revolving Bridge ed è poi proseguita con le esibizioni del comico di Zelig Andrea Perroni, della spumeggiante Carlotta Natoli, tra i protagonisti del film “Mi chiamo Maya”, presentato nel corso dell’evento, e del regista Claudio di Biagio. In splendida forma Denny Mendez, nel cast del film “Bite”, a sua volta in programma insieme al trailer del nuovo film di Giorgia Farina “Ho ucciso Napoleone”.

Spazio all’esibizione del corpo di ballo dell’Accademia Nazionale di Danza e, ovviamente, alla presentazione di “Fabrique”, ideata per promuovere giovani talenti. Un parterre ricco, quello a Spazio 900 che ha contato anche le amichevoli partecipazioni di altri giovani volti della fiction italiana come Daniela Virgilio, Alessandro Sperduti e Marco Palvetti, quest’ultimo tra i protagonisti della serie “Gomorra”.

Si è fatto attendere anche Pif, ex iena e ora volto noto a Mtv, mentre le luci della discoteca hanno continuato ad animare la serata insieme al live dei Boxerin Club. Buona la prima!

A cura di Alessia Polimanti.

LASCIA UN COMMENTO