Mobility Center: Cascina Triulza rende accessibile Expo

0
867

Il Mobility Center, servizio di noleggio all’interno della Cascina Triulza, permette anche a chi ha problemi motori di visitare l’Expo di Milano

Cascina Triulza è “un sogno realizzato” e resterà la “Casa del Terzo Settore”, annunciava ad aprile il Sindaco Pisapia, parlando del Padiglione della Società Civile di Expo. La Cascina è infatti un luogo unico all’interno del sito dell’Esposizione Universale: un luogo di raccordo fra tradizione e presente, fra i valori del Terzo Settore e i ritmi frenetici della società attuale. E in questa antica costruzione rurale, rinnovata per l’occasione, lo scorso 15 maggio è stato inaugurato il Mobility Center, un servizio di noleggio di scooter elettrici e di carrozzine manuali.

Una risorsa fondamentale, che permette anche a persone anziane, disabili o impossibilitate a camminare di visitare l’Expo di Milano e potersi muovere fra i vari padiglioni. L’inaugurazione del Mobility Center si è svolta alla presenza di Sergio Silvotti, Presidente di Fondazione Triulza (che gestisce il Padiglione della Società Civile – Cascina Triulza) e di Giuseppe Sala, Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015. “Lo scopo della nostra iniziativa è dar loro un supporto che consenta di fruire agevolmente del sito espositivo. Con queste nuove dotazioni crediamo di poter rispondere in maniera efficace a tali esigenze“, ha dichiarato Sala parlando di un servizio che si rivolge a chi, altrimenti, avrebbe dovuto rinunciare all’evento per problemi motori.

Mobility center cascina triulza

Il servizio, a pagamento con tariffe differenziate a seconda della scelta del mezzo e della durata del noleggio, permette la prenotazione anticipata del servizio tramite call center, email o sito web. Seniorlife e RPA Martelli, ideatori del progetto, assicurano che si servirà di prodotti di eccellenza, servizi mirati ed efficienti, e tecnologia dell’informazione: “Il Mobility Center nasce per diventare il punto di riferimento in Italia dell’accessibilità e dell’abbattimento delle barriere architettoniche in ambito turistico”. E in quest’ottica Alessandro Martelli, fondatore di Rpa, assicura che il progetto non sarà lontano dalla realtà concreta ma, anzi, particolarmente attento alle esigenze degli utenti: “faremo tutto questo collaborando a strettissimo contatto con le associazioni di riferimento delle persone con disabilità di tutto il mondo, per capire esigenze e migliorare la realtà del nostro patrimonio costruito e urbano”. Il direttore di Ledha (Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità), Giovanni Merlo, si dichiara intanto soddisfatto del Mobility Center e della sua inaugurazione, momento che segna il completamento del percorso fatto con Expo e con gli enti locali sul tema dell’accessibilità alla Fiera.

Mentre attendiamo di sapere come funzionerà il servizio offerto dal Mobility Center va sottolineata l’importanza della sua attuazione, segno di una certa attenzione ai temi sociali. Un’attenzione che ben si sposa con lo spirito di un Expo che, qualche settimana fa, non avevamo esitato a definire, appunto, “sociale”. E il Mobility Center non poteva dunque esser posizionato in un luogo migliore dell’info-point della Cascina Triulza, un “cantiere di idee in sintonia con quel che rappresenta Milano capitale della cooperazione in Italia” per tornare alle parole del Sindaco Pisapia.
















































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































LASCIA UN COMMENTO