Il primo settembre del 1081, IBM presenta quello che sarà il predecessore di tutti i personal computer, l’IBM 5150.

270px-IBM_PC_5150Presentato al mondo il 12 Agosto del 1981 e commercializzato dal primo di settembre del medesimo anno, aveva in dotazione uno Schermo ai fosfori verdi, monocromatico,  capace di stampare solo testo all’inizio e successivamente grazie al rilascio di schede grafiche, anche immagini , un processore x86, l’ intel 8088, con ben 4.77 MHz di potenza, aveva in dotazione 16K di Ram espandibile fino a 256 kB, e nessun drive interno.

La denominazione “PC IBM” verrà usata in seguito per indicare tutti i personal computer prodotti negli anni seguenti da IBM, la cui architettura hardware negli anni seguenti si afferma prepotentemente sul mercato dando origine anche a un vastissimo numero di cloni noti come “compatibili IBM”. Questo tipo di computer sono gli stessi che ancora oggi troviamo sulle nostre scrivanie, evoluti, aggiornati, ma fondamentalmente eredi di quel 5150 che il 1 settembre del 1981 fu distribuito sul mercato..

Inizialmente IBM affermò la propria architettura hardware ma con la nascita dei compatibili IBM altri produttori conquistarono grosse fette di mercato e furono in grado di imporre proprie scelte architetturali. Col passare degli anni IBM divenne sempre meno in grado di imporre proprie scelte architetturali fino a quando nel 2004 decise di uscire dal mercato dei personal computer ormai diventato troppo competitivo e quindi poco remunerativo.

Oggi con l’uscita di IBM dal mercato dei personal computer i termini “PC IBM” e “compatibile IBM” hanno perso di significato (se non in ambito storico) e sono entrati in disuso, ma fanno comunque parte della storia del personal computer.

LASCIA UN COMMENTO