19 ottobre 1987: il lunedì nero della Borsa

0
1261
lunedi
Ripubblicazione articolo diffuso su questo blog il 19/10/2014

Il 19 ottobre 1987 è passato alla storia come il “lunedì nero” della borsa che subì un crollo gravissimo a livello globale

Nel lunedì nero, il black monday, il primo mercato ad aprire a a registrare un ribasso fu quello di Melbourne, seguito da Tokyo che registrò – 2,5% e da Hong Kong che registrando – 11% chiuse le contrattazioni per una settimana. Il crollo quindi dall’Asia coinvolse a catena l’Europa occidentale e gli Stati Uniti. L’indice Dow Jones registrò una perdita del 22,61% scatenando una corsa alla vendite incontrollabile. A causare la crisi del lunedì nero fu la sopravvalutazione dei titoli che determinò uno scoppio della bolla speculativa che fino ad allora era stata alimentata dagli ordini automatici ma che era andata avanti senza liquidità. L’economia temeva una seconda crisi come quella del 1929, ma si ebbe una ripresa in tempi abbastanza brevi.

LASCIA UN COMMENTO