Supernatural: sarà Amara vs Lucifero?

supernatural amara

Sosta natalizia per le nostre Serie Tv preferite. Per evitare crisi d’astinenza, ecco una rubrica che vi terrà compagnia in attesa che la programmazione riprenda. Dopo quello di The Walking Dead analizziamo il mid-season finale di Supernatural.

Non finiscono mai i guai per i fratelli Winchester, anche perchè sono loro stessi la causa di quei guai. Dopo aver liberato l’Oscurità, niente poco di meno che la sorella di Dio, Sam e Dean si trovano alla disperata ricerca di alleati per riportare tutto alla normalità. Amara, questo il nome che verrà dato all’Oscurità,  spunta quasi dal nulla durante quello che sembrava essere l’ennesimo episodio “stand alone” e ci viene presentata come figlia di un tizio di nome Mike, infettato e destinato a morire proprio da un qualcosa che sembra opera dell’Oscurità.

La bambina verrà poi lasciata in custodia ad un poliziotta (Jenna) che collabora con i Winchester. Ed è proprio a casa di Jenna che scopriamo gli straordinari poteri di Amara che, oltre a crescere rapidamente, mostra il segno del marchio di Caino sulla clavicola e sposta oggetti col pensiero. Si, ovviamente c’è un legame tra Amara e Dean per via del marchio, il sospetto è che tra i due vi sia una sorta di infatuazione reciproca alla quale Dean non riesce a resistere.

E Crowley?

Figuriamoci se il demone più sarcastico che ci sia restava a guardare. Riesce a prendere Amara da bambina e la vede crescere fino a quando non comprende che l’Oscurità è nettamente più potente di lui e non potrà in alcun trattanerla nè sperare di averla dalla propria parte. Appare chiaro che ad Amara interessi solo una cosa: Dio. Per troppo tempo è rimasta rinchiusa e ora cerca vendetta ed è pronta ad eliminare chiunque, dimostrato anche da come riesce a “vaporizzare” un piccolo staff divino con un semplice gesto sotto gli occhi increduli di Dean Winchester.

Sam? Lui nel frattempo è in buona compagnia con Crowley e Rowena perché convinto che Dio gli abbia chiesto tramite delle visioni di tornare nella gabbia di Lucifero. Niente di più sbagliato. Lucifero, una volta raggiunto dallo strano trio, non sappiamo se per strategia, rivela a Sam di essere stato lui stesso a contattarlo. Povero Sam, non gliene va bene una.

Tuttavia Lucifero comunica che il potere di Dio si equivale a quello dell’Oscurità ma ad Amara mancano esperienza e consapevolezza. Che sia arrivato il momento della più strana alleanza mai vista a Supernatural? A Lucifero farebbe comodo che l’Oscurità ottenga la sua vendetta contro Dio (ma va?) e siamo sicuri che successivamente eliminare Amara rientrerà tra i suoi piani:  proprio questo appare il collante che probabilmente porterà ad un patto che prevede addirittura la liberazione di Lucifero in cambio di un suo aiutino contro l’Oscurità che nel frattempo si permette anche un bacio con Dean.

Come sempre, guai generano guai, è lo stile dei Winchester, per la prima volta spaventati da un nemico che appare come il più ostico di sempre e alle prese, non ce ne vogliano, con scelte davvero assurde. Non resta che attendere il 20 gennaio per scoprire l’evolversi dell’11° stagione di Supernatural, episodi “stand alone” permettendo, tanti punti di vista che convergeranno su un’unica guerra.

Tag

  • SerieTv
  • Supernatural
  • TelefilmAddicted
  • Winchester
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Potrebbe interessarti:

Contatti

Seguici su:

articoli più letti

Testata registrata al Tribunale di Roma in data 5/04/2016 | Fatto con da TechSoup