Buoni propositi di stile per il 2016..

0
2218
buoni propositi

Cosa far rimanere, cosa rispolverare, cosa eliminare e mandare in soffitta. Tutti i buoni propositi di stile per affrontare il nuovo anno.

Quali sono i vostri buoni propositi per il nuovo anno? Sicuramente essere più diligenti, parsimoniosi, cercare un nuovo lavoro o un nuovo hobby o… Perché no? Anche una nuova storia d’amore. Iniziare diete il lunedì e già stancarsi il giorno dopo o intraprendere un nuovo percorso per poi fuggir via verso la vecchia e rassicurante strada di casa. Il cambiamento non deve spaventarci, anche nelle piccole cose, come nel nostro stile quotidiano.

Non bisogna far sempre passi da gigante, spesso iniziando dai piccoli dettagli si può stravolgere un intero look senza troppi sforzi. Ogni tanto bisogna lasciar andare il vecchio per far entrare il nuovo, è questo il più importante consiglio da seguire tra la lista dei buoni propositi di una persona. Ecco, lo stesso identico meccanismo vale per la questione “guardaroba”, una bella ripulita al proprio armadio può fare solo che bene.

Stilando una lista dei nuovi trend per il 2016, ci sarà sicuramente qualcosa da lasciare in soffitta, qualcosa da mantenere e qualcosa da rinnovare e come si suol dire “chi ben comincia è già a metà dell’opera..”.

Cosa abbandonare dei capi del 2015?

Addio alla camicia bianca di taglio maschile. Non più linee dritte e regolari, colletti alla coreana o dettagli ristretti al minimo indispensabile. La camicia si fa destrutturata, futuristica ed estremamente innovativa.

buoni propositi

Pollice in giù anche per gli skinny denims. Non più jeans stretti e “anti-respiro” che fasciano ogni centimetro della nostra gamba, ma pantaloni dalla vita regolare con un morbido taglio a zampa. Lo stesso vale per i leggins, dei quali si è fatto un uso estremamente eccessivo, anche loro sono da mettere tra i cassettoni della soffitta.

buoni propositi
Jeans a zampa Zara

Collant e calze. Qui c’è una cernita ben precisa: no ai collant total black coprenti o agli scaldamuscoli e via libera a calze velate, di pizzo e con dettagli divertenti.

buoni propositi
Calze con dettagli floreali in pizzo, Calzedonia

Pois. Non sono passati di moda, ma sarebbero preferibili altre fantasia come le righe, i dettagli floreali e le stampe retrò.

buoni propositi

Cosa tenere del vecchio guardaroba?

Bomber. E’ la giacca dal taglio maschile, stile militare. Un passepartout della moda. Ovviamente per renderlo femminile si trovano anche dettagli in pizzo, in tulle e neropelle.

buoni propositi

Zaino. Dalla tipica borsa scolaresca alla it bag del momento. Pratico e comodo, lo zaino ha passato ad egregi voti il test del 2015 e torna dirompente sulle spalle di tutte le modaiole.

buoni propositi
Zaino The Bridge

Cardigan Over Size. Spesso portato anche in sostituzione della giacca, poiché morbido, colorato e confortevole.

Collana a girocollo. Che sia di metallo come la propone Chanel o di perle o di corda, l’importante è che si innesti perfettamente sulla base del nostro collo un po’ come i nastri indossati dalle nobildonne nell’Ottocento.

buoni propositi

Camicia con fiocco. Estremamente bon-ton ed elegante, ritroviamo il dettaglio del fiocco sul collo sia per le camice in bianco e nero sia per quelle a fantasia.

buoni propositi
Camicia Ralph Lauren

Sequins Dress. Qui gli anni ’80 vengono accettati. Se sono luminosi e a tratti accecanti ancora meglio, si tratta infatti degli abiti corti interamente costituiti di paillettes.

Che cosa rispolverare dagli anni passati?

Tote bag. E’ la borsa extra large in pelle e dalle varie tonalità, pratica ed estremamente adatta a donne multitasking.

buoni propositi
Tote Bag Micheal Kors

Capi di lingerie. La proposta di Miu Miu è piuttosto ardita: indossare l’intimo sopra i capi di abbigliamento. Ovviamente, se non si vuol essere così sfacciate, si possono scegliere degli slip dress (abiti lingerie) da sostituire al tubino e magari abbinare ad un cardigan over size (vedi sopra!).

buoni propositi

Salopette. Molto comfort, sia nella versione più divertente, quasi “baby” sia in quella più casual, stile “work-man”.

Fattore X. Non preoccupiamoci, non dobbiamo diventare cantanti professioniste in balia dei quattro giudici di X Factor, stiamo parlando in un dettaglio che compare sul retro o sul decollette di top e vestiti, un incrocio ad X di tessuti che riprende uno stile geometrico molto in voga negli anni ’70.

Orecchini. Non parliamo di piccoli punti luce o perle, ma di orecchini artistici ed estremamente grandi. Divertenti ed ironici, li vedremo penzolare dai nostri lobi.

buoni propositi
Orecchini Loroetu

Orchidea. Non si sta facendo riferimento alla stampa floreale, bensì al colore: un viola-lilla molto leggero, quasi impalpabile, come quello dell’abito da sogno realizzato da Roberto Cavalli. Sarebbe meglio per il 2016 procurarci qualcosa di questo fantastico colore e provare nuovi e divertenti abbinamenti anche con tonalità pastello.

buoni propositi
Abito Roberto Cavalli, Collezione Primavera/Estate 2016

Questi nuovi trend posso essere rispolverati da capi che già possediamo o possiamo comprare con gli imminenti saldi o possiamo copiare dalle passerelle della Primavera Estate 2016. Addio ai vecchi propositi e largo spazio ai nuovi!

LASCIA UN COMMENTO