Stefano Accorsi nasce il 2 marzo 1971. Indimenticabile protagonista dell’Ultimo bacio, l’attore è tornato sulle scene con la serie tv “1992”, da lui ideata, che parla dello scandalo Tangentopoli.

Nato a Bologna il 2 marzo 1971, Stefano Accorsi è uno degli attori italiani più conosciuti e apprezzati da pubblico e critica. La sua carriera inizia con piccole parti e ruoli da comparsa, ma la tenacia gli ha permesso di arrivare in alto, ottenendo fama e successo.

Mentre frequenta il liceo scientifico, Accorsi legge sul quotidiano Il resto Del Carlino un annuncio del regista Pupi Avati, che ricerca attori per il film Fratelli e sorelle. Incuriosito, il giovane Stefano risponde, presentandosi al colloquio e ottenendo una parte.

Dopo aver superato l’esame di maturità, Accorsi si rende conto di volersi dedicare alla recitazione; decide quindi di iscriversi alla Scuola di Teatro Alessandra Garrone di Bologna. Nel 1993 termina gli studi ed entra a far parte della Compagnia del Teatro Stabile di Bologna.

La prima parte importante, che contribuisce a farlo conoscere al grande pubblico, è la pubblicità del gelato Maxibon: chi non ricorda la famosa frase “du gust is megl che uan”, pronunciata da Accorsi nelle vesti di un impacciato seduttore?

Nel 1995 Max Pezzali, leader degli 883, sceglie l’attore per il videoclip di Una canzone d’amore.

In seguito, Accorsi ricopre diversi ruoli cinematografici, iniziando con il film di Enrico Brizzi, Jack Frusciante è uscito dal gruppo. La consacrazione definitiva arriva nel 2001, anno in cui l’attore è il protagonista del film L’ultimo bacio, di Gabriele Muccino, dove interpreta un trentenne incapace di assumersi le proprie responsabilità, timoroso di crearsi una famiglia. Un perfetto Peter Pan, che troverà il coraggio di cambiare nel sequel, intitolato Baciami ancora.

Dopo L’ultimo bacio Accorsi recita in ruoli impegnativi e drammatici, come ad esempio l’omosessuale ne Le Fate ignoranti.

La bravura dimostrata gli fa ottenere, nel 1999, il David di Donatello per il film Radiofreccia, diretto da Luciano Ligabue; nel 2002 gli viene consegnata la Coppa Volpi, a Venezia, vincendo il premio come miglior attore nel film Un viaggio chiamato amore. Nel 2014, in Francia, Accorsi viene insignito del titolo di Cavaliere dell’Ordre des Arts et des Lettres. 

AccorsiOltre agli impegni cinematografici, l’attore non rinuncia al suo primo amore, il teatro. Negli ultimi anni, Accorsi si è distinto anche nel mondo della televisione.

Nel 2015, infatti, ha interpretato uno dei protagonisti della serie tv 1992, basata sullo scandalo Tangentopoli, che investì nello stesso anno il mondo politico.

Dopo una relazione durata dieci anni con l’attrice francese Letitia Casta, da cui ha avuto due figli, Stefano Accorsi si è sposato con la modella Bianca Vitali.

LASCIA UN COMMENTO