Due premi Oscar, nove Grammy Awards, sei Emmy, otto Golden Globes, un Tony Awards e due David di Donatello, tutto questo rappresenta l’eclettismo di una leggenda dello star system americano Barbra Streisand.

Dotata di una voce unica, la Streisand è l’artista femminile che ha venduto più dischi al mondo, con i suoi 245 milioni di copie vendute a livello internazionale ed i 73 milioni di copie vendute solo negli Stati Uniti.

Nata a New York il 24 aprile del 1942 comincia a cantare fin da piccola contro il volere della madre che la definisce non abbastanza bella per entrare nel mondo dello spettacolo, ma sono state proprio questa sua bellezza non canonica, il grande talento e la forte personalità a farla arrivare al cuore delle persone.

“Sono orgogliosa di essere arrivata a Hollywood senza essermi fatta ridurre il naso, senza essermi fatta gonfiare le tette e senza cambiare il mio nome: è stato gratificante”.

barbra streisand

Nel 1960 partecipa ad una serata dedicata alle nuove voci  in un night club del Greenwich Village a Manhattan e riscuote un così grande successo che poco dopo firma un contratto con la Columbia Records. Inizia così l’inarrestabile scalata di una grande artista a tutto tondo. Nel 1962 debutta con il primo album “The Barbra Streisand Album” (vincitore di due Grammy) e nel giro di pochi mesi la Streisand ne incide altri tre. Per la prima volta nella storia della musica un’artista si ritrova nella top ten degli album pop di Billboard con quattro album contemporaneamente.

Il grande successo in campo musicale le apre tantissime altre porte, tra cui quelle di Hollywood dove è protagonista della versione cinematografica del musical “Funny Girl” (1968) grazie al quale vince l’Oscar come migliore attrice, di commedie come “Il Gufo e la Gattina” (1970) e “Ma Papà ti manda da sola?” (1972), di film musicali come “Hello Dolly” (1969) e di film drammatici come “Voglio la libertà” e “Come Eravamo ”(1973) e con il remake del dramma musicale “è nata una stella” (1976) è la prima donna a vincere un Oscar per la migliore canzone “Evergreen”.

barbra streisandDopo queste esperienze da attrice la Streisand decide di passare dietro la macchina da presa e realizza da regista “Yentl” (1983) apprezzatissimo dalla critica e vincitore di un premio Oscar e di un Golden Globe, “Il Principe delle maree” (1991) e “L’amore ha due facce” (1996). Restano celebri le forti polemiche in cui viene coinvolta l’Academy per non aver candidato all’Oscar per la migliore regia la Streisand per il film “Yentl” (alcuni addirittura sostenevano che la cantante fosse stata esclusa volontariamente da ogni premio).

Definita insieme alla regina del talk show Oprah Winfrey una delle donne più potenti dello show biz americano, la Streisand è considerata da molti un esempio per tutte le donne e lei stessa si definisce “una donna semplice e complessa, generosa ed egoista, per nulla affascinante e bellissima…”

Buon compleanno Barbra.

LASCIA UN COMMENTO