Bikini 2016, la vittoria dell’hand made e del crochet

1
2521

Bikini 2016, si apre la stagione estiva con la vasta scelta dei costumi da bagno. Dalle sfilate, al pronto moda fino al rispolvero dell’hand made, c’è l’imbarazzo della scelta.

Bikini, beachwear, swimwear, costumi da spiaggia, da bagno, da mare. Insomma quando i libri si chiudono dopo una lunga sessione d’esami, quando le porte dell’ufficio vengono serrate dopo settimane intense di lavoro, arriva finalmente l’ora di rispolverare il guardaroba estivo, o nello specifico, quello da mare.

Gli spunti dalle sfilate sono stati tanti, primo fra tutti il defilè di Tommy Hilfiger che ha proposto una varietà di Bikini colorati fatti all’uncinetto che vengono definiti propriamente “bikini crochet”. Le derivazioni sono un po’ anni ’70, un pò folk-retrò, con tagli più spigolosi, che per l’epoca erano molto all’avanguardia e che tutt’ora necessitano di un fisico in salute e in forma. Ci sono modelli che si trasformano in capi out-of-the beach, grazie a fasce più ampie che ricordano i top californiani, da indossare con jeans sfrangiati, altri, invece, ci riportano alla bellissima Jane Birkin sulle spiagge del sud della Francia, questa volta da abbinare a minigonne e copricostumi hippie.

Ma ce n’è per tutte, il beachwear avanza sempre molte proposte. Per le più romantiche abbiamo le stampe floreali e i toni pastello, magari con giochi di linee sulla schiena o sul decolleté.

Per le donne che non abbandonano mai il loro savoir faire e si siedono a bordo piscina con i loro occhialoni neri e un cocktail rigorosamente ipocalorico in mano, vi sono gli intramontabili costumi in total black o total white, con qualche dettaglio raffinato sul top o sullo slip, oppure in versione intera monospalla.Per le più sportive c’è anche il bikini surfer, comodo, in versione intero o bikini active, realizzati in tessuti tecnici con tagli pratici e sportivi, per migliore la perfomance in acqua con stile.

Per le donne che amano il vintage vi sono anche delle proposte old school con bikini a mini & maxi stripes, bicolori o multicolori o per le più coraggiose anche a righe. Il pronto moda si è adeguato agli standard delle proposte delle pre-collezioni P/E in maniera esemplare, riprendendo tutti i trend del momento in fatto di bikini, soprattutto per quanto riguarda le stampe come quella tribal, o a zig-zag o tropicale. In questo caso i colori esplodono in una varietà di sfumature.

Il vincitore di questa kermesse marittima è il bikini hand made, che spopola anche fra le modelle più famose (e pagate) del mondo, come quelle di Victoria Secrets. Candice Swanepoel che, con un post su Instagram e indosso un bikini crochet verde, ha mostrato il suo pancino e il suo “baby on board”.

bikini
Candice Swanepoel in bikini crochet verde

Insomma, una vera e propria rivalutazione dell’hand made, di quello stile anni ’70 un po’ dimenticato. E se non avete modo di comprarlo o trovarne uno adeguato alle vostre forme, può pur sempre essere un incentivo a crearne uno con le proprie sapienti mani!

LASCIA UN COMMENTO

1 COMMENT

Comments are closed.