Container zero defect, la comunità giovanile di artisti

0
795
Container Zero Defect

Si inaugura oggi con un ricco calendario di attività, Container Zero Defect,  la manifestazione che valorizza le hub giovanili.

Sviluppare e valorizzare una comunità giovanile di artisti emergenti, è questo l’obiettivo di Container Zero Defect, il progetto promosso da AsiCiao coordinamento provinciale di Roma, realizzato con il cofinanziamento del Consiglio dei ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile nazionale – e della Regione Lazio.

La rassegna prevede, nei suoi nove mesi di durata, fino ad aprile 2017, un ricco calendario di corsi ed eventi, laboratori teatrali, seminari, concerti, mostre d’arte, ad accesso gratuito per i giovani della fascia d’età compresa tra i 14 e i 35 anni. Le attività si svolgeranno presso la sede dell’Accademia Togliani a Montesacro (via Nomentana, 1018) e  quella dell’ASICIAO a Tor Tre Teste (via Aldo Balma, 28 a/b).

Offrire ai ragazzi un’alternativa alla strada, un posto dove riconoscersi, incontrarsi e crescere insieme sia culturalmente sia socialmente, cercando di prevenire quel disagio giovanile che nell’età adolescenziale può sfociare in depressione e in problemi di tossicodipendenza – spiega Vanda Braghetta, presidente dell’associazione ideatrice – costituisce una preziosa chiave di lettura, oltre a rappresentare un’occasione importante di incontro tra più linguaggi espressivi e una vetrina  per i nuovi talenti emergenti dell’innovazione e della creatività”.

container zero defefctCome innovativo è il Met, il workshop tenuto dal regista Carlo Fineschi, che abbraccia la filosofia del teatro itinerante annullando lo spazio scenico classico per consentire allo spettatore di entrare nel racconto e vivere la storia in modo particolare. Un format inedito a livello mondiale, già realizzato con gli spettacoli sperimentali (tutti sold out) Ad occhi chiusi e Garage Olimpo.

Container prosegue poi il 27 luglio con il seminario Organizzazione eventi a cura di Pier Luigi Manieri, Emanuele Merlino e Adelmo Togliani, e il 30 e 31 luglio con il corso sul linguaggio cinematografico e audiovisivo tenuto dal filmaker Simone Siragusano.

Dopo la pausa estiva, ad agosto, la rassegna riprenderà il 12 settembre con la mostra Inside Guerre Stellari, dedicata ad una delle saghe più amate di tutti i tempi, ed un programma variegato che propone mostre collettive, seminari di scrittura creativa, reading letterari, corsi di fotografia, concerti di musica, seminari di recitazione e anche approfondimenti sui social network.

Insomma, non resta che iscriversi, prenotando il proprio posto al numero 346.5300644; per avere maggiori informazioni, invece, basta collegarsi al sito o inviare una mail a  container@asiciaoroma.it .

LASCIA UN COMMENTO