@Pontifex, rivoluzione “sacra” digitale in mostra

@Pontifex, un account in mostra

Papa Francesco (alias @Pontifex) twitta ormai da un bel po’, quanto basta perché i suoi messaggi siano diventati oggetto di mostre e pubblicazioni.

Si è appena conclusa Tempo di Libri , salone del libro in versione milanese. La cinque giorni dedicata a lettori appassionati ha ospitato una mostra del tutto singolare. Diciamolo: non capita tutti i giorni di trovarsi a tu per tu con un’esposizione dedicata alla Libreria Editrice Vaticana (Lev), e, nella fattispecie, ai tweet del Papa. I tweet sono stati presentati in combinazione con le foto di Giovanni Chiaromonte, fotoreporter dalla manifesta sensibilità filosofico-religiosa.

Ma cosa c’entrano i tweet del Pontefice con la carta stampata?

C’entrano eccome, perché proprio la Lev ha raccolto i tweet di @Pontifex in ben 5 pubblicazioni.

Ed è la seconda occasione in cui a Milano è stata proposta la mostra: in occasione della visita di Papa Francesco dello scorso 25 marzo, era stata allestita “Vivere in cammino – Papa Francesco a Milano”. Anche in questa esposizione, curata da Laura Geronazzo, il pubblico poteva osservare una serie di tweet tratti dai volumi pubblicati dalla Lev negli ultimi due anni, affiancati da 19 fotografie di Chiaromonte. Il fotografo ha scelto come soggetti alcuni luoghi del mondo visitati dal Papa, con lo scopo di sottolineare la sua presenza (e importanza) a livello mondiale.

I curatori della mostra spiegano che questa rassegna di tweet testimonia la – potremmo dire extra-ordinaria – capacità del pontefice di destreggiarsi con la comunicazione digitale. E di come proprio la comunicazione sui social network abbia assunto un’importanza fondamentale nelle attività di evangelizzazione. Su questo aspetto si esprime anche Umberto Bodoni, responsabile della committenza artistica della Diocesi di Milano. Secondo Bodoni “I tweet di Papa Francesco, le frasi concise che nei suoi interventi pronuncia a capo levato e che arrivano a toccare interiormente gli ascoltatori sono come istantanee, che fissano in una immagine la pregnanza della parola evangelica per l’oggi. Così Papa Francesco fotografa la condizione dell’uomo contemporaneo e lo apre alla luce del Vangelo».

Strumenti digitali… E profani?

Lo spunto per una riflessione più ampia è proprio lì, dietro l’angolo. Ormai è un fatto che la comunicazione sacra si dispieghi in tutto il mondo, veicolata da Internet e i suoi social network. Strumenti così digitali, così giovani, così…profani. Quando e come è successo? Forse non ce ne eravamo resi conto, ma sacro e profano oggi comunicano in modo molto simile. E, a quanto pare, con lo stesso successo. @Pontifex_it (account italiano @Pontifex) è gestito in modo tutt’altro che amatoriale, al punto da far invidia ai social media manager più esperti. 4,32 milioni di follower vorranno pur dire qualcosa.

Curioso anche pensare che una serie di tweet arrivi a diventare materia di pubblicazione analogica, come quella dei libri. Messaggi in digitale che vengono ripresi sulla carta. Comunicazione alla seconda? Meta-comunicazione? Come evolverà questa commistione tra sacro e profano? Difficile a dirsi. Intanto un fatto è certo: internet è il luogo in cui tutto può succedere: possiamo avere Lady Gaga e Papa Francesco in un solo feed Twitter. Due personaggi che se solo li vedessimo assieme dal vivo stenteremmo a crederci.

Tag

  • account twitter
  • papa
  • pontifex
  • profano
  • sacro
  • twitter
  • twitter Papa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Potrebbe interessarti:

Contatti

Seguici su:

articoli più letti

Testata registrata al Tribunale di Roma in data 5/04/2016 | Fatto con da TechSoup