Twin Peaks: ecco Diane e al detective Cooper urge una fetta di torta

0
813
Twin Peaks: ecco Diane e al detective Cooper urge una fetta di torta

Sesto episodio della terza stagione di Twin Peaks. Continua il viaggio di coscienza che sta riportando, molto lentamente, Dale Cooper nel nostro mondo. Nel frattempo accade di tutto.

Diane!
Si, è davvero lei. La mitica assistente del Detective Cooper, interpretata da Laura Dern (Jurassic Park), viene pizzicata in un pub. Era lei la donna ricca di cui si parlava durante la season premiere? Probabilmente si ma quel che conta è che finalmente, la misteriosa donna con cui il nostro Mr Coop si confidava, ha un volto e le abbiamo dedicato la cover.

La trama

L’episodio va avanti con la solita lentezza che caratterizza lo stile di Lynch. Non ci si annoia ma i dettagli che vengono inseriti in ogni episodio non fanno altro che aumentare dubbi e domande sui vari personaggi che pian piano stiamo iniziando a conoscere.

Dicevamo di Diane, ma la vera sorpresa è Naomi Watt, l’attrice che interpreta la moglie di Dougie Jones versione strampalata del detective Dale Cooper e doppelganger di Fake-Cooper, in strepitosa forma e tra i migliori attori non protagonisti di questa nuova stagione di Twin Peaks. Epica la scena con gli strozzini e il “cazziatone” sulle difficoltà della vita, perfetta come moglie affettuosa e leader di casa.

Dougie/Cooper intanto continua il suo viaggio di ritorno dalla Loggia Nera. Ha delle visioni e gli appare spesso Mike che gli suggerisce di svegliarsi. Non c’è verso. Quando sembra che il nostro detective stia davvero tornando in sé notando quei particolari utili a risvegliargli la memoria (il distintivo, il caffè, la torta) ecco che Lynch cambia le carte in tavole, riportando la mente di Dougie/Cooper in uno stato catatonico.

Scene splatter

Il nano con il punteruolo che va in giro ad uccidere su commissione non se l’aspettava nessuno. Di una violenza inaudita. L’FBI senza l’estro di Cooper può fare ben poco, figuriamoci il vice commissario Hank e i suoi comici assistenza, comunque utili nel riportare alla luce alcuni indizi che dovrebbero portarlo sulla strada giusta. Ammesso che vi sia una strada “giusta”. Certo è che ci sono altri due omicidi e noi eravamo abituati ad un Twin Peaks che girava sempre e soltanto intorno ad un unico omicidio: quello di Laura Palmer.

Questa è la novità principale della stagione. Mentre i due Cooper cercano di annientarsi a vicenda, le vicende della cittadina più surreale delle serie tv si complicano, fino a portare lo spettatore a chiedersi se 18 episodi basteranno a sciogliere tutti i nodi.

Le novità in vista del 7° episodio

Ci aspettiamo Audrey. In qualche modo dovrà apparire prima o poi. Siamo certi che Lynch e Frost stiano giocando un po’ con i fan, facendoli attendere il più possibile sia riguardo il ritorno di Dale Cooper (sicuri che non basti una fetta della torta di Norma per risvegliarlo?) che l’arrivo di quel personaggio femminile che tanto affascinava 25 anni fa e che oggi, secondo rumors, avrà un ruolo importante ai fini della trama.

Pochi giorni d’attesa e avremo ancora dubbi. Ci siamo infatti arresi al fatto che le risposte a tante scene non-sense Lynch ce le darà verso la fine, oppure mai. Dispettoso di un Lynch!

LASCIA UN COMMENTO