Pronti, Partenza, Via! La Formula 1 scalda i motori!

0
397
Pronti, Partenza, Via! La Formula 1 scalda i motori!
24.06.2018- Driver Parade, Charles Leclerc (GER) Alfa Romeo Sauber C37 and Kimi Raikkonen (FIN) Scuderia Ferrari SF71H

La Formula 1 comincia a scaldare i motori con i test di Barcellona. Tra volti vecchi e nuovi, facciamo zoom sulla nuova stagione che partirà il 17 marzo.

Un occhio di riguardo ai team “italiani”

Dopo aver svelato tutte le nuove livree e auto per la stagione 2019, la Formula 1 riparte da Barcellona. Ovviamente il duello principale sarà sempre quello fra Ferrari e Mercedes, ma non tutti i protagonisti sono rimasti uguali. La casa tedesca si affida all’ormai collaudato duo Hamilton-Bottas, mentre in casa Ferrari qualcosa è cambiato.

Charles Leclerc ha infatti dimostrato di meritarsi una macchina rossa, dopo un solo anno in Alfa-Sauber. Il ragazzo infatti riusciva sempre a portare nella Q3 un’auto che sulla carta non doveva andare oltre le posizioni più basse della Q2. Ottiene anche buoni piazzamenti in gara, il cui miglior risultato è un sesto posto al GP dell’Azerbaijan, proprio in zona punti. Grazie a lui l’Alfa-Sauber ottiene un buon ottavo posto in classifica costruttori e il ragazzo chiude 13esimo in classifica generale. Insomma, niente male come primo anno, soprattutto se l’anno dopo guida già una Ferrari!

Pronti, Partenza, Via! La Formula 1 scalda i motori!

Il buon vecchio Kimi Raikkonen invece, prende proprio il posto di Leclerc in Alfa Romeo. Quella che infatti era Alfa-Sauber lo scorso anno, quest’anno decide di tornare al vecchio nome della casa automobilistica italiana. Dopo i primi giri sul circuito di Barcellona, Kimi si dice soddisfatto della macchina. Ad affiancarlo ci sarà Antonio Giovinazzi, terzo pilota Ferrari fino allo scorso anno e prodotto della Ferrari Academy. Finalmente, oltre che con le automobili, l’Italia torna in campo con un pilota, a cui non possono che andare i nostri migliori auguri.

Pronti, Partenza, Via! La Formula 1 scalda i motori!
24.06.2018- Driver Parade, Charles Leclerc (GER) Alfa Romeo Sauber C37 and Kimi Raikkonen (FIN) Scuderia Ferrari SF71H

Sostituzioni poco gradite

Per il resto, sono stati in molti a cambiare monoposto o a “passare di grado”, come nel caso di Pierre Gasly. Il francese guidava la Toro Rosso fino allo scorso anno e da quest’anno passa alla scuderia ufficiale, cioè la Red Bull, affiancando Max Verstappen. Di quest’ultimo si spera che il ruolo di primo pilota lo responsabilizzi di più, visto che, seppur talentuoso, l’errore è sempre dietro l’angolo. “Degradato” dalla Red Bull è stato invece Daniel Ricciardo, passato alla Renault, vedremo come sarà l’avventura dell’australiano in questa scuderia, che già si sente positivo.

La regola dell’equilibrio: esperienza e gioventù

Ma andiamo al capitolo “rookie”, cioè ai novellini della categoria, coloro che vengono dalla Formula 2. Un po’ come Leclerc e Gasly lo scorso anno. Quest’anno sono in tre: George Russell, Lando Norris e Alex Albon.

Il primo dei tre si è laureato campione di Formula 2 lo scorso anno e, come da regolamento, non può più prendervi parte. Ne approfitta così la Williams, che ne fa un suo pilota, affiancandogli l’esperienza di Robert Kubica, pronto al grande ritorno in F1. Classe ’98, Russell promette soprese. Britannico come lui e di solo un anno più piccolo, è Lando Norris, in orbita Mclaren già dallo scorso anno. Era infatti il terzo pilota della casa inglese, ma cambiando tutte le gerarchie, cambiano anche i piloti.

Così Norris ottiene un posto fisso in Mclaren e accanto a lui ci sarà Carlos Sainz. Infine abbiamo Alex Albon, anche lui proveniente dalla F2, anche lui britannico, ma con passaporto Thailandese. Anche in questo caso, al pilota giovane ne viene affiancato uno d’esperienza, DaniilKvyat. Inutile dire che tutti e tre verranno tenuti d’occhio, tanto dai loro compagni di squadra, tanto dai ragazzi delle altre scuderie.

Si preannuncia dunque un campionato giovane, ricco anche di tanti ritorni e soprattutto caratterizzato dalle solite lotte e chissà, magari da qualche nuovo protagonista! Rimanete sintonizzati per seguire con noi la Formula 1!

Pronti, Partenza, Via! La Formula 1 scalda i motori!
Fonte: motorsport.com

LASCIA UN COMMENTO