Champions League: in cammino verso la Finale

0
438
Champions League: in cammino verso la Finale
Abbinamenti quarti Fonte: calciomercato.com

Champions League: in questa settimana abbiamo visto le migliori otto d’Europa. Ecco cosa ci attende ai quarti e anche qualcosa riguardo alle semifinali.

Juventus tennistica: 3-0, set, game e soprattutto quarti!

Partiamo dalle italiane, o meglio, dall’unica italiana superstite. Tra le migliori otto d’Europa selezionate in questa Champions League infatti, figura una sola squadra italiana: la Juventus. Certo è che la qualificazione agli ottavi era stata messa a rischio dai bianconeri durante la gara d’andata giocata a Madrid. I Colchoneros hanno infatti punito una Juventus che si era presentata solo per difendersi, dovendo subire un pesante 2-0. Durante le due settimane che precedono la gara di ritorno all’Allianz Stadium succede di tutto. I tifosi si scagliano contro squadra, società e soprattutto allenatore. Gli juventini infatti, imputano tutte le colpe a Massimiliano Allegri e ci vanno giù talmente pesante che il tecnico bianconero è costretto a chiudere tutti i social, pur di non leggere gli insulti su di lui e i suoi cari. La Juventus è chiamata ad una sorta di miracolo per rimanere nella Champions League, nello scetticismo generale.

Siamo giunti alla notte di Torino, dove il clima è caldissimo e la Juve ha bisogno di un eroe. Siamo al 27esimo del primo tempo. Come al solito, Ronaldo spalanca le ali e di testa punisce Oblak. 1-0 Juventus. Viene anche annullato un gol durante il primo tempo ed è su questo risultato che le squadre vanno negli spogliatoi. Al rientro, l’Atletico Madrid continua a soffrire, dei guerrieri del Wanda Metropolitano non è rimasto nessuno e lo Stadium si conferma una volta di più fortezza. Sempre lui, Ronaldo, di nuovo di testa, segna il 2-0. Ma i minuti si susseguono e alla Juventus serve il terzo goal se vuole andare ai quarti di finale.

Siamo agli sgoccioli, tutti stanno dando l’anima in campo: Bernardeschi, Emre Can, Spinazzola (già sostituito) e tutti gli altri. A pochi minuti dal 90esimo, la Juventus guadagna un calcio di rigore. Dal dischetto va sempre lui, Cristiano Ronaldo. Lo Stadium si zittisce durante quei secondi in cui il campione percorre i passi prima di calciare il pallone per poi esplodere come un vulcano quando la palla va in rete. La Juventus passa ai quarti di finale!

Champions League: in cammino verso la Finale
Fonte: sportnotizie24.com

Manchester United revitalizzato

Altro miracolo da segnalare in questa Champions League è la rimonta del Manchester United. I Red Devils infatti vengono battuti proprio ad Old Trafford dal PSG di Neymar e compagni. Sono tutti stupiti e non perché il PSG non sia in grado di fronteggiare il Manchester United, ma proprio perché Old Trafford è uno degli stadi più difficili da vivere per una squadra avversaria. E invece il PSG affidandosi ai suoi giovani, riesce a spuntarla 2-0. Ma forse, proprio in virtù del loro nome, i devils ne sanno una più del diavolo. Al ritorno al Parco dei Principi, quando anche al Manchester servirebbe un miracolo, Lukaku decide di salire in cattedra e ne segna due.

Anche a loro però serve il terzo goal per passare e comunque il PSG riesce a rimettersi in corsa con un goal di Bernat. Ma anche qui, verso la fine, le preghiere dei calciatori in maglia rossa e dei loro tifosi vengono ascoltate: calcio di rigore! Anziché Lukaku però, sul dischetto ci va Marcus Rashford, prodotto del vivaio del Manchester United. Classe ’97, conosciuto come “l’uomo degli esordi”, visto che ad ogni esordio ha mandato la palla in rete. Stavolta non è un esordio, ma il ragazzo non sbaglia! 3-1 Manchester United e quarti intascati.

Altre protagoniste della Champions League

Oltre a loro, a passare fra le migliori otto d’Europa, ci sono altre tre inglesi: Totthenam, Liverpool e Manchester City. Era dalla Champions 2008/2009 che quattro squadre inglesi non giungevano ai quarti di finale. Forse potevamo aspettarci di trovare il Liverpool, finalista dello scorso anno, ma non le altre! Champions rimasta orfana invece della squadra campione dello scorso anno: il Real Madrid, che ha un po’ peccato di presunzione. Ma i veri meriti vanno all’avversaria, la squadra più giovane di questa edizione: l’Ajax. All’andata sfortunati, ma al ritorno al Bernabeu, questi ragazzini sanno che non possono e non devono avere paura di coloro che si trovano davanti, anche se si chiamano Galacticos. 4-1 nella storica fortezza dei Blancos! Tra le altre finaliste il solito Barcellona e anche il Porto, fautore dell’eliminazione della Roma.

Andiamo ai sorteggi però, attesi con impazienza. Novità di quest’anno: oltre agli accoppiamenti per i quarti, le squadre conosceranno la probabile avversaria della semifinale, visto che anche questi abbinamenti verranno sorteggiati.

Quadro completo

Alla Juventus toccano i ragazzini terribili dell’Ajax e l’andata si gioca nella Johann Crujiff Arena. Paura eh?! Il più fortunato è il Liverpool di Jurgen Klopp, che becca l’outsider, cioè il Porto di Iker Casillas. Derby inglese invece fra Tottenham e Manchester City, praticamente match con la tensione alle stelle, quello in cui proprio non si può azzardare la predizione. Infine i “marziani” del Barcellona se la giocheranno contro il Manchester United di Solskjear, che da giocatore aveva già punito i blaugrana in una finale. La storia potrebbe ripetersi?

Per quanto riguarda invece gli accoppiamenti delle semifinali, alla Juventus, qualora vincesse, toccherà la vincente del derby inglese. Altra sponda: avremo un Barcellona-Liverpool o, a sorpresa, Porto-Manchester United? Salvo altre combinazioni, ovviamente.

Nel frattempo, la Champions torna fra tre settimane, e noi di Openmag ci faremo trovare pronti!

Champions League: in cammino verso la Finale
Abbinamenti quarti
Fonte: calciomercato.com

LASCIA UN COMMENTO