Il successo di un fallimento. Lettera di “moot” Poole

0
1404

DrawQuest e Canvas, due eminenti startup nel mondo delle app mobili, che negli ultimi quattro anni hanno dimostrato di avere un grande potenziale di crescita e sviluppo, saranno chiuse. Ne da l’annuncio lo stesso fondatore e CEO, Christopher “moot” Poole.

Christopher ha voluto condividere il suo “fallimento” attraverso una lettera che ha pubblicato sul suo blog, nel quale spiega le ragioni che hanno spinto lui, e il suo team, nella radicale scelta di chiudere i progetti. La lettera, di cui pubblichiamo qui la traduzione, sta facendo il giro del mondo, e rappresenta in pieno l’essenza di una startup: un progetto imprenditoriale dall’alto rischio, il cui fallimento è solo indice di esperienza da far maturare in successo, quantomeno umano.

In Italia, oggi, siamo ancora ben lontani da questo approccio culturale al fallimento, e questo ha un impatto notevole nella nostra economia e nella gestione delle politiche allo sviluppo, proprio perchè non sono tanto i giovani startupper a non comprenderlo, ma la classe dirigente del nostro paese, ancora troppo miope nel vivere ricordando i modelli di economia del dopo-guerra.

Buona lettura.

Oggi la mia startup è fallita.

Nessun atterraggio morbido, nessun lieto fine  – siamo semplicemente falliti.

E ‘stato un viaggio lungo quattro anni, piena di alti e bassi. Sono allo stesso tempo incredibilmente orgoglioso, e incredibilmente deluso.

Sono incredibilmente orgoglioso di un team fantastico e di tutto ciò che hanno compiuto. Il nostro prodotto più recente, DrawQuest, è a detta di tutti un successo. L’anno scorso è stato scaricato più di 1,4 milioni di volte, ed è attualmente utilizzato da circa 25.000 persone al giorno, e 400.000 solo il mese scorso. Retention and engagement sono fantastici. Eppure abbiamo ancora fallito .

Può sembrare sorprendente che un prodotto apparentemente di successo potrebbe fallire , ma ciò sta succedendo. Anche se abbiamo forse trovato una forma di prodotto / mercato, non riuscivamo a rompere il lato della sostenibilità economica della cosa.

Costruire qualsiasi attività commerciale è dura , ma la costruzione di un business con l’offerta di una singola applicazione e la metà del vostro strada è particolarmente difficile (abbiamo creato DrawQuest dopo il fallimento del nostro primo prodotto, Canvas). Sono uscito scoprendo in me un nuovo rispetto per quelle aziende che eccellono nel monetizzare le applicazioni mobili. Mentre ci avvicinavamo alla fine del nostro percorso, è diventato chiaro per noi che DrawQuest non rappresenta una opportunità di venture-backed, e anche avendo avuto più tempo era improbabile che le cose cambiassero.

Sono terribilmente rattristato che questo può significare la fine della nostra meravigliosa comunità, ma il mio obiettivo è di utilizzare i pochi soldi che avremo dopo il fallimento per mantenere il servizio in vita per un altro paio di mesi. Tuttavia ad oggi il team si è diviso e ha preso le proprie strade, e le nostre porte si sono effettivamente chiuse.

Sono deluso che non ho potuto produrre un risultato migliore per coloro che mi hanno sostenuto più – i miei investitori e dipendenti. Pochi nel mondo degli affari saprà il dolore di ciò che significa fallire come CEO di una venture-backed. Non solo deludi i tuoi dipendenti, i tuoi clienti, e te stesso, ma anche i tuoi investitori – partner che vi hanno aiutato a portare la vostra idea di vita .

Nel mio caso io sono estremamente fortunato e grato di essere partner con persone che sono semplicemente il meglio. Ciò che distingue i migliori investitori non è come ti aiutano quando sei un razzo, ma quando la nave è in fiamme e si sta soffiando sopra. In questo caso, i nostri investitori hanno dimostrato ciò che li distingue dal resto: mi ha sostenuto durante gli alti e i bassi, ma soprattutto nei bassi.

Detto questo, la vita va avanti, e il miglior percorso da seguire non è una ferita, ma uno più colto e motivato. Non ho assolutamente voglia di cominciare un’altra società nel breve periodo, ci vorrà tempo per decomprimere e riflettere sugli eventi degli ultimi quattro anni, ma spero che se un giorno decido di perseguire un nuovo sogno, io sarò in una condizione migliore per farlo. Dopo tutto, ho appena ricevuto una formazione altamente qualificata di quattro anni per soli 3,6 milioni dollari! (Trovo che l’umorismo aiuti abbastanza).

Per quanto riguarda le mie prospettive, onestamente non ho nessuna idea. Questa è la prima volta in quattro anni a un bivio come questo.

Una cosa che farei di più è scrivere delle mie esperienze. In parte perché è terapeutico, ma anche perché se c’è un lato positivo in tutto questo (e c’è ), è che possa aiutare ad educare gli altri su un percorso irto di difficoltà , ma comunque gratificante .

Sono anche particolarmente ispirato da quello che Everpix ha fatto, rendendo così pubblica gran parte della loro storia, e spero che molti altri seguiranno le loro orme di radicale trasparenza. Non voglio glorificare il mio fallimento , ma è certamente qualcosa che preferirei abbracciare che nascondere dietro per i prossimi cinque anni.

In tal senso, se ci sono argomenti specifici che vorreste che io scriva , non esitate a presentarmeli tramite la mia pagina dei contatti. O se volete salutarmi in generale, non esitate a scrivermi via mail a moot@4chan.org . Credetemi – ho un sacco di tempo libero tra le mie mani queste prossime settimane.

Ultimo ma non meno importante, alla mia squadra – Dave, Eunsan, Alex, Nick, Shaun  e Jim, vi sono eternamente grato. Ai miei investitori – Union Square Ventures, Andreessen Horowitz, Lerer Ventures, SV Angel Fondatore Collective , Chris Dixon , e Joshua Schachter , non avrei potuto fare questo senza di voi.

E a tutti coloro che ci hanno sostenuto nel corso degli ultimi anni, dal profondo del mio cuore : grazie.

LASCIA UN COMMENTO