Dante si perde in una selva oscura

0
1326
Dante si perde in una selva oscura

Il 7 aprile del 1300 Dante inizia il suo viaggio nell’aldilà, iniziando il cammino che racconterà nella Divina Commedia.

Dante Alighieri, il “Sommo Poeta” padre della lingua italiana, aveva 35 anni quando inizia a scrivere la Commedia, e considerando l’età media di un uomo dell’epoca lui stesso sapeva di essere a metà del suo percorso nel 1300. In realtà però, come sappiamo oggi, si sbagliò di qualche anno. Morì nel 1321 a 58 anni a Ravenna.

Il poeta fiorentino nell’anno del primo del giubileo inizia l’opera che lo renderà immortale, ancora oggi studiata in tutte le scuole italiane per la gioia dei professori e il cruccio di diverse generazioni di studenti. Per terminarla Dante impiegò un bel po’ di tempo. Ci mise infatti quasi i 21 anni successivi, spesi in scrittura, rilettura, modifiche. In questi anni la Divina Commedia prese la forma che conosciamo oggi, che lo rese celebre tanto da volergli dedicare, nel terzo millennio, un giorno di celebrazioni: il Dantedì.

L’opera

Tornando alla Divina Commedia, ecco qualche dettaglio in più sulla stesura.

L’inferno risale al 1313, il Purgatorio fu pubblicato due anni dopo, mentre il Paradiso fu iniziato nel 1316 e pubblicato man mano che i canti venivano completati.

Dante fa iniziare il suo viaggio il 7 aprile del 1300 con questi celebri versi:

“Nel mezzo del cammin di nostra vita
mi ritrovai per una selva oscura,
ché la diritta via era smarrita.”

Vi ricordate le altre figure dell’opera? Dante non è solo infatti in questo cammino.

Nell’Inferno e nel Purgatorio sarà accompagnato da Virgilio, che non potrà avventurarsi con lui nel Paradiso in quanto non battezzato. Ma il Poeta troverà un’altra figura altrettante importante. Nell’ultima tappa sarà infatti Beatrice, che rappresenta la fede e la virtù che il poeta aveva smarrito, a condurlo in questa realtà.

Vi lasciamo infine con una curiosità. Il titolo originale era Comedia, Divina fu aggiunto solo nel 1373 da Giovanni Boccaccio.

LASCIA UN COMMENTO